Home VIDEO TELEGIORNALE Autunno pazzo, in spiaggia sul litorale, a Castelporziano spiagge libere chiuse

Autunno pazzo, in spiaggia sul litorale, a Castelporziano spiagge libere chiuse

Un’estate che sembra non finire.  Tanti romani e turisti, in numero anche maggiore rispetto a domenica scorsa, si sono ritrovati ieri sulle spiagge del litorale: da Ostia, Torvaianica a Fregene e Maccarese, per tintarelle e tuffi, invogliati da una temperatura che si aggirava sui 27-28 gradi nelle ore centrali. Gettonati anche i ristoranti e quei stabilimenti o chioschi che hanno allestito tavolini, per aperitivi ed il pranzo, in riva al mare o comunque all’aperto.  In tanti anche a passeggiare o in bicicletta lungo il lungomare e le banchine portuali. Diverse ieri anche le iniziative, tra Fiumicino ed Ostia Antica, per la giornata conclusiva del Tevere Day, tra escursioni lungo gli argini e visite guidate. In mare molte vele ed imbarcazioni da diporto. C’è invece una polemica legata a Castelporziano, dove il sindaco ha firmato solo il 6 ottobre la sospirata proroga alla stagione balneare per tutto il mese ma le spiagge libere, gestite dal X Municipio, sono comunque rimaste chiuse e senza servizi di salvataggio bagnanti, ristorazione, noleggio ombrelloni e pulizia degli arenili: ai titolari dei 5 chioschi delle spiagge libere di Castelporziano il X Municipio ha finora negato l’autorizzazione a riaprire i battenti dopo averli chiusi il 30 settembre, data in cui il Comune aveva inizialmente fissato la fine della stagione balneare estiva.