Home NOTIZIE ATTUALITÀ Sciopero mezzi pubblici a Roma: a rischio bus, tram e metro lunedì...

Sciopero mezzi pubblici a Roma: a rischio bus, tram e metro lunedì 9 ottobre

Sciopero roma trasporti
Sciopero Roma Venerdì 17 Novembre

Domani, il 9 ottobre 2023, la città di Roma sarà al centro di un notevole disagio a causa di uno sciopero dei mezzi pubblici che coinvolgerà la rete Atac, comprendente bus, tram e metropolitana, oltre ai bus periferici gestiti dalla Roma Tpl, i mezzi Cotral e le ferrovie ex concesse Roma Lido e Roma Viterbo. La Capitale, dunque, si troverà a dover affrontare una giornata caratterizzata da interruzioni nei trasporti pubblici.

Sciopero dei trasporti a Roma: orari e servizi interrotti

Lo sciopero dei trasporti pubblici di Roma inizierà alle ore 08:30 e si protrarrà fino alle 17:00, per poi riprendere dalle 20:00 fino al termine del servizio.

Durante queste fasce orarie, i servizi saranno fortemente compromessi, con la sospensione della funzionalità di scale mobili, ascensori e montascale nelle stazioni della metropolitana.

sciopero mezzi pubblici
Lo sciopero interesserà tutti i mezzi Atac e Cotral

Tuttavia, le biglietterie online rimarranno operative. L’unico bike box aperto sarà quello situato presso la stazione Jonio.

Per quanto riguarda Cotral e le ferrovie Metromare e Roma-Civitacastellana-Viterbo, saranno sospesi dalle 24:00 alle 05:29, dalle 08:30 alle 16:59 e nuovamente dalle 20:00 alle 23:59.

Linee a rischio durante lo sciopero del 9 ottobre

Nel corso della notte tra il 9 e l’8 ottobre, a partire dalle 24:00, non sarà garantito il servizio delle linee bus notturne, né le corse dei seguenti autobus: 38, 44, 61, 86, 170, 246, 301, 451, 664, 881, 916 e 980, insieme alle linee 314, 404 e 444 gestite dalla società RomaTpl.

Le motivazioni alla base dello sciopero, inizialmente programmato per il venerdì precedente, sono eterogenee e non si limitano esclusivamente al settore dei trasporti.

Il sindacato Usb ha annunciato che tra le ragioni della protesta vi sono il blocco delle spese militari e delle spedizioni di armi in Ucraina, l’eliminazione delle penalizzazioni salariali per i neo-assunti attraverso l’applicazione dei contratti di primo e secondo livello, la tutela della sicurezza dei lavoratori e la richiesta dell’introduzione del reato di omicidio sul lavoro, oltre al pieno esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Prossimo sciopero dei taxi il 10 ottobre

Dopo lo stop dei mezzi pubblici del 9 ottobre, sarà la volta dei tassisti il 10 ottobre. Lo sciopero dei taxi si protrarrà per l’intera giornata, mettendo ulteriormente a dura prova la mobilità nella città di Roma.

La protesta dei tassisti è incentrata sul decreto Asset, fortemente contestato dal sindaco Gualtieri, che ha concesso al Comune la possibilità di emettere il 20% in più di licenze per i taxi.