Home VIDEO TELEGIORNALE Sanità nel Lazio, 20% cittadini si rivolge al privato

Sanità nel Lazio, 20% cittadini si rivolge al privato

La sanità nel Lazio significa sempre più privato, in grado di dare una risposta immediata a visite ed esami diagnostici, con ricoveri in tempi rapidi. Secondo il monitoraggio civico condotto da Cittadinanzattiva, dal 15 al 25 Febbraio, il 20% dei cittadini ha preferito pagare una visita privata in intramoenia. E un altro 20% ha rinunciato a un controllo della propria salute per mancanza di disponibilità economica e per i tempi troppo lunghi. Secondo quanto i cittadini hanno riferito infatti per fare una mammografia bisogna aspettare mediamente un anno. Per una visita reumatologica i tempi si allungano fino all’aprile del 2025, così come per una polisonnografia se ne parla tra più di due anni. Altri numeri: Nei pronto soccorso del Lazio, per un ricovero, in media si attendono 1.340 minuti: oltre 22 ore, a fronte delle 8 massime previste. In alcuni casi si arriva anche a 46 ore, nonostante gli accessi negli ultimi anni si siano ridotti del 30%. Il Presidente della Regione Francesco Rocca ha confermato, tra le priorità, il risanamento del Servizio sanitario regionale, con la centralizzazione delle prenotazioni.