Home VIDEO TELEGIORNALE Esquilino-Cina, maxi-retata della Finanza

Esquilino-Cina, maxi-retata della Finanza

I soldi del narcotraffico da Roma alla CinaTrentatré persone sono state arrestate (22 in carcere più 11 ai domiciliari) per traffico internazionale di stupefacenti e riciclaggio su disposizione dell’antimafia capitolina. Gli arresti sono stati eseguiti dal Gico del nucleo economico finanziario della Guardia di Finanza, tra i capi dell’organizzazione Antonio Gala e Fabrizio Capogna. Secondo le prime informazioni le attività di “ripulitura” del denaro incassato avvenivano presso le sedi di attività commerciali dedite all’import-export di abbigliamento e accessori di moda, tutte gestite da due comunità familiari cinesi nel quartiere Esquilino della Capitale. Tali esercizi, esistenti solo formalmente, fungevano in realtà da “centri di raccolta” del denaro di provenienza illecita destinato ad essere trasferito all’estero e riciclato.