Home NOTIZIE CRONACA Ultim’ora Aurelio, 33enne picchiato e accoltellato nella notte

Ultim’ora Aurelio, 33enne picchiato e accoltellato nella notte

Roma, porta la moglie morta in ospedale: sospetto femminicidio

Momenti di paura nella notte a Roma per un 33enne che è stato picchiato e accoltellato da uno sconosciuto per strada su circonvallazione Cornelia.

L’aggressione è avvenuta intorno alle 22 di ieri martedì 3 ottobre in zona Aurelio e sarebbe iniziata con una lite per futili motivi. L’aggressore però a un certo punto ha tirato fuori una lama e accoltellato la vittima un cittadino del Bangladesh di 33 anni.

33enne picchiato e accoltellato su circonvallazione Cornelia

L’uomo è stato picchiato e ferito al volto e al braccio sinistro con alcune coltellate da uno sconosciuto che poi è scappato a piedi verso la Pineta Sacchetti, prima dell’arrivo della pattuglia dei Carabinieri chiamati tramite il 112.

La vittima è stata trasportata dal personale del 118 al pronto soccorso dell’ospedale “Aurelia Hospital” dove si trova al momento ricoverato, non in pericolo di vita, per le ferite subite e giudicate guaribili in 30 giorni.

Indagini in corso da parte dei carabinieri della Stazione Roma Madonna del Riposo e del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro.

ambulanza

Due aggressioni in poche ore a Roma

Un altro fatto si sangue sulle strade di Roma. Solo poche ore prima un uomo armato di machete ha ferito gravemente due persone, entrambi stranieri uno di nazionalità irachena.

Quest’ultimo è stato trasportato in condizioni gravissime all’ospedale San Giovanni e poi trasferito al policlinico Gemelli dove è ricoverato in prognosi riservata. Non è in pericolo di vita l’altro ferito a colpi di machete, ricoverato all’ospedale Umberto I.

L’aggressione è avvenuta intorno alle 19.30 di ieri martedì 3 ottobre davanti a un negozio di kebab in via Casilina nella zona di Torpignattara. L’uomo armato di machete ha colpito due persone ferendole in varie parti del corpo. Poi è fuggito. Sul posto la polizia che indaga per rintracciare l’aggressore.