Home NOTIZIE SPORT Immobile in cerca di gol, Sarri lo esalta: “Non sono preoccupato”

Immobile in cerca di gol, Sarri lo esalta: “Non sono preoccupato”

Immobile

Due gol in cinque giornate, uno su rigore. Un inizio non esaltante in termini realizzativi, abituato a concorrere ogni anno per il titolo di capocannoniere. Ma Immobile è sempre decisivo per la Lazio, anche solo per i suoi movimenti che creano spazi per gli inserimenti dei compagni. Contro il Torino è stato uno dei migliori, e lo confermano le parole di Sarri, che lo ha elogiato al termine della gara.

Immobile, le parole di Sarri

sarri immobile parole sky sport

Sarri ha parlato così in conferenza stampa del momento di Immobile: “Se gioca come le ultime due gare mi sta bene. Non sarei molto preoccupato. In questo campionato ha fatto due gol e preso tre pali in cinque partite e mezzo. Può essere in linea con le sue medie. L’ho visto vivo, non ha segnato ma l’ho visto vivo. Ha 33 anni, magari non farà 35/40 gol, ma ne farà tanti lo stesso”.

Sulla gara

Sarri ha poi analizzato la vittoria con il Torino: “Era una serata difficile, con tante difficoltà, non ultima quella di affrontare una squadra non semplice Abbiamo fatto un primo tempo ordinato e nel secondo tempo abbiamo messo la qualità, è stata una partita di alto livello”, ha detto a Sky Sport. “E’ stata una solidità di squadra. La difesa è stata messa sotto pressione poco se non con palloni sporchi. La squadra ha permesso questa solidità. Dopo il primo gol i ragazzi si sono sciolti anche dal punto di vista competitivo”.

Su Kamada e Vecino

Sull’inserimento di Vecino ha detto: “Questa caratteristica ce l’ha anche Kamada. Poi non porta la fisicità di Vecino però oggi c’era un tentativo di trovare un centrocampo che desse maggiore solidità alla squadra. Quando la squadra funziona diventa più semplice dare i meriti a qualcuno. Penso che con l’atteggiamento di oggi chiunque avesse giocato la squadra sarebbe stata solida. Sono contento di Vecino e dell’esordio di Rovella dal primo minuto perché ha fatto una partita di alto livello. Sta trovando la condizione giusta e si stanno vedendo i frutti di questa crescita di condizione”.

Ha concluso: “Kamada ha giocato quasi sempre. E’ stato fuori la partita precedente col Monza perchè aveva preso un colpo al ginocchio e si è preferito non farlo giocare. Kamada molto probabilmente è quello più inserito a livello di gioco. Rimane da vedere se la coppia Kamada-Luis Alberto può giocare in certe partite. Con l’Atletico abbiamo fatto una buona partita con lui e Luis Alberto, ma il vertice era Vecino. Non è un centrocampo facile da sostenere però vediamo. Ce l’abbiamo fatta con Luis e Milinkovic e piano piano ce la faremo anche con loro”.