Home NOTIZIE ATTUALITÀ Fabrizio Santori, Capogruppo della Lega in Campidoglio a Non Solo Roma –...

Fabrizio Santori, Capogruppo della Lega in Campidoglio a Non Solo Roma – 21/09/2023

GIUBILEO 2025, IL BANDO PER L’ESPERTO DELLA COMUNICAZIONE CHE HA SCATENATO POLEMICHE

Ospite in collegamento Fabrizio Santori, Capogruppo della Lega in Campidoglio

Ha già creato non poche polemiche il bando lanciato dalla giunta capitolina di Gualtieri, scaduto lo scorso 15 settembre, che prevede l’assunzione a tempo indeterminato di una figura esperta di comunicazione per la campagna pubblicitaria del Giubileo 2025.

Perché polemica? Innanzitutto per la tempistica: solo 9 giorni per presentare la candidatura (con sabato e domenica di mezzo); poi per i requisiti: la figura ricercata deve avere almeno 7/10 anni di esperienza nel campo pubblicitario, ma anche una “laurea in lettere antiche”, non in ultimo la durata del contratto: tempo indeterminato, ma l’anno santo dura (appunto) solo un anno.

A sottolineare i punti critici del bando l’opposizione in Campidoglio guidata da Fabrizio Santori, capogruppo della Lega, che ha parlato di “presa in giro”: “Chiediamo l’immediato ritiro del bando pubblicato dalla società Spa Giubileo per la ricerca di un esperto da mettere a capo della macchina della comunicazione per il Giubileo 2025. – aveva sottolineato Santori – La società è pubblica creata apposta per l’evento . Ma tempistiche, requisiti, stipendio e durata dell’incarico, sono inaccettabili: decretano  l’ennesima vergogna per la città firmata dal Pd”.

“Siamo di fronte all’ennesima puntata del poltronificio Campidoglio: – ha continuato – i titoli e le competenze richiesti sembrano cuciti addosso a un personaggio già individuato, cui si consegna un posto da molte decine di migliaia di euro l’anno e non limitato alla durata dell’evento religioso e della società creata per l’evento. E il ‘genio’ della comunicazione, del marketing, della creatività e magari anche esegeta e luminare delle sorti millenarie dell’ultimo ciottolo sperso tra un cumulo di immondizia e l’altro della città, deve anche essere un velocista capace di balzare a bordo del costruendo cocchio d’oro, radunando forze e medaglie in poche ore: solo nove i giorni a disposizione per presentare il curriculum è un avviso che gira su whatsapp neanche pubblicato sul sito. Impossibile accettare questa ennesima presa in giro, Gualtieri faccia ritirare questo atto spudorato”.

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO: ROMA CAPITALE ADERISCE CON UNA DUE GIORNI DI VISITE GUIDATE NEL CUORE CULTURALE DELLA CITTà

Ospite in collegamento Fiora Giovino – Ufficio didattica della Sovrintendenza capitolina

Sabato 23 e domenica 24 settembre tornano le Giornate Europee del Patrimonio (GEP), la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa con visite guidate nei musei e nei luoghi della cultura.

Il tema di quest’anno, “Patrimonio InVita”, riprende lo slogan europeo “Living Heritage”, scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi aderenti alla manifestazione: un invito a riflettere sul patrimonio culturale immateriale inteso come sinonimo di patrimonio “vivo” da trasmettere alle generazioni future e da cui partire per avere cura del nostro presente.

Tante le visite e le attività all’interno dei musei civici e nei siti archeologici, proposte dalla Sovrintendenza Capitolina e condotte dai curatori archeologi, storici dell’arte e zoologi: un’offerta ampia con molte possibilità di approfondimento e proposte didattiche con particolare attenzione ai più giovani e all’inclusione.

Oltre alle visite guidate speciali in tutti i musei di Roma Capitale (dai Musei Capitolini alla Centrale Montemartini, dalla Galleria d’Arte Moderna al Museo di Roma in Trastevere), segnaliamo, nella giornata di sabato 23, l’appuntamento alla Casina delle Civette di Villa Torlonia, la visita guidata all’Area Sacra di Largo Argentina, di recente aperta al pubblico;  un’interessante passeggiata intorno all’Area Archeologica dei Fori Imperiali alla scoperta degli antichi tracciati stradali e la visita al Teatro di Marcello con letture di testi antichi.

Nel ricco programma di domenica 24 l’appuntamento a Porta del Popolo dove sarà possibile salire fino alla terrazza panoramica e ammirare la vista sulla piazza e la visita alla Casina del Cardinal Bessarione sull’Appia, per scoprire la sua storia dall’età romana fino ad oggi. E ancora, un incontro di approfondimento al Museo dell’Ara Pacis, per riflettere sul ruolo che ebbe l’Ara nel consolidamento del potere di Augusto e diversi appuntamenti per grandi e piccoli alla scoperta degli animali del Museo Civico di Zoologia.

Molti degli incontri prevedono traduzione in Lingua dei segni italiana – LIS, grazie alla collaborazione del Dipartimento Politiche Sociali e Salute (Direzione Servizi alla Persona) e della Cooperativa sociale onlus Segni di Integrazione – Lazio.

Le persone sorde possono prenotare anche tramite il servizio multimediale gratuito CGS Comunicazione Globale per Sordi di Roma Capitale – collegandosi al sito https://cgs.veasyt.com/ dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 18.30 e il sabato dalle ore 8.30 alle ore 13.30.