Home NOTIZIE SPORT Calciomercato Lazio, torna di moda Samardzic: trattativa difficile

Calciomercato Lazio, torna di moda Samardzic: trattativa difficile

Il calciomercato della Lazio non si ferma. Dopo l’arrivo di Rovella e Luca Pellegrini, i biancocelesti puntano a regalare ulteriori rinforzi a Maurizio Sarri. Tra i nomi che stanno attirando l’attenzione dei media e degli esperti di settore, spicca il ritorno in auge del giovane talento Lazar Samardzic.

Per preparare l’affondo al centrocampista dell’Udinese, o comunque un altro centrocampista, la Lazio deve cedere uno tra Marcos Antonio e Basic, giocatori che destano l’interesse di altre squadre, come il PAOK, il Verona e l’Udinese. Il rallentamento delle trattative è principalmente legato a questioni salariali, che stanno complicando il processo di trasferimento.

Il nome di Lazar Samardzic a tornare con forza nell’ambiente biancoceleste. Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, il giovane talento classe 2002 sembrava aver trovato una nuova casa all’Inter, ma un intoppo contrattuale emerso dopo le visite mediche ha portato al suo ritorno all’Udinese. Questa situazione ha creato un’opportunità per la Lazio, che potrebbe tentare di inserirsi nella trattativa, magari coinvolgendo il giocatore Basic come contropartita. Anche se l’operazione non si prospetta semplice, l’idea di provare è comunque sul tavolo.

Oltre a Samardzic, ci sono altri due nomi che stanno animando le riflessioni dei dirigenti biancocelesti. Mats Wieffer, il mediano roccioso del Feyenoord che ha brillato nella scorsa stagione, e Matteo Guendouzi, centrocampista versatile del Marsiglia, rappresentano opzioni valide per potenziare il reparto mediano. Entrambi i giocatori hanno dimostrato di avere le qualità necessarie per adattarsi alla filosofia di gioco di Sarri.

Lloris, situazione in stallo

Un’altra situazione da tenere d’occhio riguarda l’operazione Lloris. Il primo nome per sostituire Maximiano, volato in Spagna. Lotito ha avuto un contatto diretto con il portiere francese, proponendo un biennale da 2 milioni di euro a stagione. Sebbene il portiere rappresenti un innegabile valore aggiunto, ci sono riflessioni in corso poiché il suo ingresso potrebbe portare ad alcune questioni di adattamento tattico.