Home NOTIZIE CRONACA Autista Atac lascia il bus in strada per comprare il cornetto: bufera...

Autista Atac lascia il bus in strada per comprare il cornetto: bufera social per il video denuncia

Bufera social per il video che riprende un autista Atac mentre lascia il bus in strada per andare al bar a prendersi un cornetto. Una clip che ha fatto il giro del web tra chi denuncia un comportamento non corretto e chi accusa il videomaker di aver esagerato.

Nelle immagini girate all’una circa di notte si vede l’autista di un bus notturno della linea nMC che ferma il mezzo con le quattro frecce, lo lascia per pochi minuti con luci accese e porte aperte in via Casilina 1799 davanti a un bar dove entra ed esce con una bustina di carta, probabilmente un cornetto. Il conducente quindi torna alla guida del bus vuoto e riprende la marcia.

Per l’autista potrebbe scattare un provvedimento disciplinare

Dopo la pubblicazione del video sono scattati gli accertamenti che potrebbero costare al dipendente Atac un provvedimento disciplinare. L’azienda ha il numero di matricola della vettura e l’orario dello stop per lo spuntino che sarebbe avvenuto un paio di minuti dopo la partenza del capolinea Pantano. Dati più che sufficienti per risalire all’identificazione del conducente.

Bufera social sulla “pausa cornetto”: autore video sommerso di commenti inviperiti

Tanti i commenti al video postato su Twitter che difendono l’autista e attaccano chi ha ripreso la “pausa cornetto”. “Vabbè ma in piena notte, non c’è anima, piove…magari sta a stomaco vuoto e che cavolo si può anche fare …in fondo ha preso da mangiare mica sta andando a casa” scrive un utente tra i tanti commenti che giustificano il comportamento, e qualcuno che insulta il videomaker.

Si è alzato un tale polverone che è intervenuto a dare solidarietà all’autore del video anche don Ugo Quinzi una vita sui mezzi pubblici e tante segnalazioni, con l’obiettivo di migliorare il servizio di trasporto. “Non c’è niente da fare” scrive sconsolato don Ugo “Un cittadino documenta un’azione platealmente inappropriata, potenzialmente lesiva della sicurezza stradale e aziendale, e si ritrova sommerso di commenti inviperiti. Solidarietà”.