Home SPETTACOLI TV Passaporto per la libertà, la fiction stasera su Canale 5: anticipazioni 9...

Passaporto per la libertà, la fiction stasera su Canale 5: anticipazioni 9 dicembre 2022

ufficio stampa Mediaset

Si conclude oggi venerdì 9 dicembre, in prima serata e in prima tv su Canale 5, la miniserie “Passaporto per la libertà“. Nell’ultimo appuntamento della fiction in onda dalle ore 21.25, Helena viene sorpresa dai nazisti mentre tenta di avvelenare Goebbels a un ricevimento. Aracy de Carvalho mette in salvo il figlio dalla guerra facendolo tornare in Brasile con sua madre. Inoltre insieme a Joao organizzano di portare Rudi fuori dal confine tedesco per poter combattere insieme alla Resistenza. Intanto Zumkle, in preda alla sua ossessione per Aracy, tenta un’imboscata a Joao.

La trama della miniserie in onda stasera su Canale 5

Al centro del racconto, la storia vera di Aracy de Carvalho – l’Angelo di Amburgo – che, impiegata nel Consolato brasiliano nella città tedesca, ha salvato centinaia di ebrei dall’Olocausto e ha trovato l’amore della vita con João Guimarães Rosa, allora vice-console e poi più grande scrittore brasiliano del Ventesimo secolo.

La miniserie ripercorre gli atti di coraggio e i relativi rischi corsi da questa autentica eroina. Aracy de Carvalho (1908 – 2011), figlia di un brasiliano e di un tedesco, lascia San Paulo con il figlio, per trovare fortuna nella Germania degli Anni ’30.
Aracy lavora alla Sezione passaporti del Consolato brasiliano di Amburgo. Con sotto gli occhi il dramma degli ebrei perseguitati dai nazisti, inizia ad aiutarli procurandogli i passaporti che gli avrebbero garantito una via di fuga in Brasile e, quindi, la salvezza. La giovane donna non ha l’immunità diplomatica e se fosse stata scoperta sarebbe stata condannata alla morte.

Ultimo appuntamento con Passaporto per la libertà: anticipazioni 9 dicembre 2022

Come detto Helena viene scoperta per aver tentato di far bere una bevanda avvelenata a Goebbels: la punizione per lei sarà la morte. Un evento che sconvolge Aracy e Joao che inoltre dovranno affrontare le accuse della Gestapo. Quando Joao riesce a ritrovare la libertà scopre che Aracy e il console sono stati a loro volta imprigionati negli uffici della polizia segreta nazista. Inoltre Amburgo è stata bombardata e il consolato è tra i palazzi colpiti dall’attacco. Aracy vorrebbe tornare in Brasile, ma alla fine mette in salvo il figlio che parte per la Madre Patria con la nonna continuando ad aiutare gli ebrei.

Anche Joao tenta di salvare quante più persone possibile grazie ai visti. Non solo. La coppia organizza la fuga di Rudi oltre il confine per portarlo dalla Resistenza. Un piano intercettato da Zumkle che però nel blitz per sorprenderli sbaglia i tempi. Finendo per fare un buco nell’acqua e una brutta figura con il generale Heinz al quale aveva promesso la cattura del fuggitivo.

Passaporte para Liberdade (titolo originale) è una produzione internazionale targata Estúdios Globo, Sony Pictures Television e Florest. Location delle riprese, l’Argentina e Rio de Janeiro, usate come set per riprodurre la Germania degli Anni’30. (eg)