Home NOTIZIE CRONACA Maxi carico di hashish intercettato al porto di Civitavecchia: sul tir droga...

Maxi carico di hashish intercettato al porto di Civitavecchia: sul tir droga per 4,5 milioni di euro

Trasporto di pane per coprire il traffico di droga. Nessuna rosetta, né baguette, ma centinaia di panetti di hashish. Tutto chiuso nel cellophane e spruzzato di benzina per coprire l’odore e confondere i cani antidroga. E’ quello che hanno trovato le Fiamme gialle su un tir in arrivo dalla Spagna. L’hashish di ottima qualità, era probabilmente destinato alle piazze di spaccio romane, e avrebbe portato ai trafficanti un guadagno di oltre 4,5 milioni di euro.

Sul tir quasi 500 kg di hashish

Il carico di oltre 467 chilogrammi di hashish trasportato su un autoarticolato appena sbarcato da Barcellona è stato intercettato al porto di Civitavecchia dai Finanzieri del Comando Provinciale di Roma che hanno arrestato l’autista, uno spagnolo di 56 anni, per l’ipotesi di reato di traffico internazionale di stupefacenti.

la droga sequestrata

Le Fiamme Gialle del Gruppo di Civitavecchia – insospettite dall’insolito carico di pane dichiarato nella documentazione di accompagnamento e guidate dall’infallibile fiuto del cane antidroga “Bacca” – hanno rinvenuto la droga, occultata nei “porta bancali” laterali del mezzo, suddivisa in panetti coperti da cellophane intriso di benzina, allo scopo di eludere i controlli.

Bacca non si è fatto confondere e ha portato i finanzieri dritti al maxi carico. Una volta aperta la stiva ecco che dietro i bancali, nascosti nei trolley e negli scatoloni c’erano panetti di hashish. Tutto ovviamente sequestrato.

E.