Home NOTIZIE CRONACA Botticelle, stop a carri trainati dai cavalli: ok della Camera

Botticelle, stop a carri trainati dai cavalli: ok della Camera

BOTTICELLE ROMANE BOTTICELLA ROMANA

Niente più botticelle, ossia le carrozze trainate da cavalli che trasportano i turisti in giro per le città. La novità, su tutto il territorio nazionale, è stata presa ieri, a seguito dell’approvazione in Aula dell’ordine del giorno che vieta l’utilizzo di animali per mezzi di trasporto su tutto il territorio nazionale.

Ad annunciarlo è stata la deputata del Pd, Patrizia Prestipino: “Un altro bellissimo traguardo a favore degli animali è stato centrato: basta botticelle! All’interno del decreto Infrastrutture e dei trasporti è stato approvato un ordine del giorno a mia firma che vieta l’utilizzo di animali per mezzi di trasporto su tutto il territorio nazionale”.

Aggiunge Prestipino, ‘pungendo’ i colleghi di Lega e Fratelli d’Italia: “Nonostante il «simpatico» sottosegretario leghista, appoggiato dalla Lega e da Fratelli d’Italia (che difendono le botticelle anche perché le amava Almirante), abbiano dichiarato di votare contro, mi sono impuntata chiedendo ugualmente di farlo votare ed è passato con pochi voti di scarto”.

Il testo approvato impegna il governo “a vietare l’utilizzo di animali per la trazione di veicoli e di mezzi di ogni specie adibiti al servizio di piazza e per i servizi pubblici non di linea finalizzati ai trasporti di persone a fini turistici e ludici, nell’intero territorio nazionale. E a prevedere sanzioni amministrative e confisca del mezzo e dell’animale in caso di trasporto non autorizzato”.

Una novità importante anche per quanto riguarda Roma, che pochi giorni fa ha istituito la figura del Garante per i diritti degli animali. Da capire ora quanto tempo passerà dall’approvazione alla messa in atto del provvedimento. La senatrice del Pd, Monica Cirinnà ha aggiunto: “Approvato alla Camera, nonostante il voto contrario delle destre, un ordine del giorno che impegna il Governo a vietare l’uso degli animali per il trasporto pubblico di persone e a riconvertire le licenze in licenze per taxi. Finalmente si mette fine a quello scempio disumano che sono le botticelle di Roma. Un insensato e crudele sfruttamento dei cavalli contro cui ci battiamo da tempo. Con il loro voto contrario «perché piacevano ad Almirante”.

G.