Home NOTIZIE ATTUALITÀ Lazio, 200 milioni per le imprese. Zingaretti: “Stiamo lavorando per non lasciare...

Lazio, 200 milioni per le imprese. Zingaretti: “Stiamo lavorando per non lasciare soli gli imprenditori”

NICOLA ZINGARETTI PRESIDENTE REGIONE LAZIO

Un aiuto per le imprese, “per non lasciare le imprenditrici e gli imprenditori soli”. Sono in totale 205 milioni a sostegno della competitività delle imprese attraverso contributi a fondo perduto e strumenti per l’accesso al credito. Questa mattina, alla Camera di Commercio di Roma, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha presentato ‘Fare Impresa Lazio’: un insieme di misure della Regione Lazio messe in campo e in programmazione per sostenere la ripartenza delle Pmi del territorio.

Oltre a Zingaretti erano presenti all’incontro odierno l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Startup e Innovazione Paolo Orneli, il presidente di Unindustria, Angelo Camilli e il presidente della Camera di Commercio di Roma Lorenzo Tagliavanti.

“Sono stati investiti 200 milioni di euro” per il credito e il sostegno delle start up. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. “Nessuno deve negare i problemi, soprattutto i costi energetici di questo tempo, ma nel Lazio stiamo lavorando per non lasciare le imprenditrici, gli imprenditori e i lavoratori da soli. Aiutare nel credito in questo momento è importante, sostenere le idee creative è altrettanto importante, e oggi lo possiamo fare perché la Regione Lazio lavora bene con i fondi europei e lavora benissimo con i conti in ordine. Quindi vogliamo spezzare una lancia a favore della speranza”, ha concluso Zingaretti.

Il presidente di Unindustria, Angelo Camilli ha invece aggiunto: “Quello presentato oggi è un pacchetto di misure che riguarda prevalentemente il tema del credito, sia l’accesso al credito bancario da parte delle Pmi che un rafforzamento patrimoniale del sistema delle imprese. Sono misure importanti perché in questa fase è fondamentale sostenere le piccole medie imprese, sia negli investimenti che devono fare per recuperare crescita, anche a fronte delle difficoltà note di questo momento, ma devono fare anche tanti investimenti che riguardano trasformazione digitale e sostenibilità. Quindi contribuire al loro rafforzamento patrimoniale e finanziario è importante perché consentirà loro di mantenere e recuperare un percorso di crescita e creare e fare quindi fare occupazione di qualità e permanente. Sono strumenti fondamentali per far crescere il tessuto imprenditoriale della nostra regione e di Roma, che ha tutte le risorse e le capacità per poterlo fare”. Ha concluso Camilli.

G.