18.3 C
Roma

Vaccini o farmaci sperimentali? (Con Gino Carnevale)

I vaccini anti Covid sono farmaci sperimentali? “A Viso Scopertopuntata del 16/05/2024.

Gino Carnevale interviene e riporta le parole di Giovanni Rezza, Ex Direttore Generale della Prevenzione sanitaria presso il Ministero della Salute, è dirigente di ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità. Relativamente al suo livello accademico e di rilevanza nel mondo scientifico, basandosi sull’H-index viene considerato tra i migliori ricercatori italiani.

L’ex membro del Comitato Tecnico Scientifico non ha dubbi su AstraZeneca, nessun pericolo per gli eventi avversi tardivi, certo considerando gli errori e le omissioni del CTS, che sapeva delle reazioni avverse, sapeva dei macroscopici errori nei trial per l’approvazione, probabilmente non c’è molto di cui fidarsi.

Ma anche considerando le stesse dichiarazioni di Rezza, Anche lui come Speranza abilissimo a scaricare le responsabilità sugli altri, nel breve video di Report dichiara che gli Open Day non sono responsabilità del CTS, sarà ma allora perché il CTS non è intervenuto con parere negativo?

Oggi ammettono: i vaccini sono farmaci sperimentali

Trombosi e morti non sono bastati ad interrompere la sperimentazione di massa, ormai i farmaci sperimentali erano stati acquistati quindi bisognava smaltirli.

Forse Rezza gioca sul fatto che dopo 15 giorni dall’inoculazione, se qualcuno muore per colpa dei vaccini anche se è dimostrata la correlazione, non rientrerà nelle statistiche Aifa sui morti da vaccino? AstraZeneca già ad aprile era sospettato di causare una rara forma di trombosi, specie in giovani donne, eppure il 9 Febbraio è stato raccomandato anche per le persone dai 18 ai 55 anni, e solo a giugno destinato in via esclusiva agli over 60, poi si domanda se è stato un fallimento o no e Rezza risponde: “non possiamo parlare di fallimento perché se non avessimo somministrato questi vaccini non avremmo potuto capire se ci sarebbero stati dei problemi o meno”. Quindi trattasi di una sperimentazione a tutti gli effetti come finalmente confermato anche da Rezza.

Gino Carnevale cita uno studio che afferma che i dati dei rapporti Aifa erano tutti sbagliati.

“A Viso scoperto” va in onda tutte le sere, dal lunedì al venerdì, alle 23.00, in replica il giorno successivo alle ore 11.00. Contatti: avisoscoperto@radioroma.it

Vaccini, mascherine e QR Code
Vaccini, mascherine e QR Code

 

 

 

 

 

ULTIME NOTIZIE

Sangue in metro: uomo accoltellato in fin di vita

Sangue in metro: ancora una volta nella Capitale emerge un caso di violenza così...

Rock in Roma 2024, ecco Gemitaiz: data, scaletta, anticipazioni

Rock in Roma 2024 sta per aprire le 'danze': a suon di rock, ovviamente....

CCCP, apertura di Rock in Roma 2024: tutte le info

CCCP, apertura spettacolare e attesissima per Rock in Roma 2024: quello che in tanti...

Rock me pride a Rock in Roma, evento nell’evento

Rock me pride a Rock in Roma: all'interno della kermesse attesissima, ecco l'evento nell’evento. ...

Continua a leggere su radioroma.it

NOTIZIE CORRELATE

Numeri record per la 12 Ore Nuotando con amore: in 900 alla staffettona a sostegno di Aism Roma

Numeri record per la 12 Ore Nuotando con amOre. La staffettona di nuoto e...

Lavoro minorile, Antonella Inverno: “Numeri e intensità allarmanti di sfruttamento del lavoro minorile”

https://www.youtube.com/watch?v=N4qxDVu6UQQ C’è un principio che in occasione della Giornata Mondiale contro il Lavoro Minorile va...

Carta identità elettronica, a Roma nuovo open day il 15 e 16 giugno: ecco dove e come prenotare

Nuovo appuntamento a Roma con gli open day organizzati dal Comune per chi ha...