Home PROGRAMMI NON SOLO ROMA Non solo Roma – Puntata di Venerdì 20 Ottobre 2023

Non solo Roma – Puntata di Venerdì 20 Ottobre 2023

Non solo Roma con Elisa Mariani – Puntata di Venerdì 20 Ottobre 2023

APRE A SAN PAOLO LA BIBLIOTECA INTITOLATA ALLA PARTIGIANA E POETESSA JOYCE LUSSU, GUALTIERI: “FELICI DI CONOSEGNARE UN NUOVO SPAZIO DI CULTURA”

Ospite in collegamento Maya Vetri, Assessore Municipale alle Politiche Culturali

È stata inaugurata il 17 ottobre scorso, in via Costantino, la nuova biblioteca dell’Istituzione Biblioteche Centri culturali di Roma Capitale intitolata a Joyce Lussu, partigiana, poetessa, scrittrice e traduttrice. All’evento erano presenti il sindaco Roberto Gualtieri, l’assessore capitolino alla Cultura Miguel Gotor, il presidente di Biblioteche di Roma Giovanni Solimine, il presidente del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri e le assessore municipali alle Politiche Culturali Maya Vetri e alle Politiche Scolastiche ed Educative Francesca Vetrugno.

La neonata biblioteca, che guarda in particolare al pubblico dei giovanissimi e dei giovani, anche per via della vicinanza dell’ateneo di Roma Tre, è ospitata al piano terra del nuovo complesso residenziale di via Costantino, oggetto di un rilevante intervento di rigenerazione urbana in cui accanto alle residenze private sono stati previsti servizi sportivi e culturali. Si estende su una superficie di oltre 400 metri quadrati e offre, già a disposizione per il prestito, circa 6.000 volumi, su una capienza massima di 9.000, con una copertura tematica che spazia dalla narrativa, prevalentemente italiana, alla saggistica, con una specifica attenzione alla politica e alla storia del Novecento, ai fumetti e alla letteratura per ragazzi e bambini con una sezione dedicata al progetto nazionale “Nati per Leggere”.

Già da oggi il nuovo spazio culturale – che è sostenuto dalle associazioni e dai comitati di quartiere – accoglierà gli utenti dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00 e il sabato dalle 10.00 alle 14.00.

“Siamo davvero felici di consegnare al quartiere San Paolo e a tutta la città un nuovo e moderno spazio di cultura, la biblioteca Joyce Lussu. Poche cose danno soddisfazione come aprire in città nuovi luoghi dove si può leggere, studiare e ci si può incontrare. Alle biblioteche abbiamo dedicato una parte del Pnrr, per ristrutturarle e migliorarle ma anche per aprirne altre 20 nuove da aggiungere alle 40 esistenti. Luoghi moderni, accessibili, digitali come questo, dove ci sono i tablet ma anche e soprattutto i libri, che sono insostituibili. In un’epoca dove tutto sembra ridotto a scorrere col pollice sullo smartphone, è fondamentale che ci siano spazi come questo dove poter leggere, toccare e sfogliare fisicamente i libri. Leggendo, si impara a ragionare, a prendersi il tempo necessario per riflettere sulle parole, sui pensieri e sui concetti. Grazie agli assessori Gotor e Catarci, al presidente Ciaccheri, a Biblioteche di Roma e a tutti coloro i quali hanno lavorato per aprire questo nuovo spazio di prossimità. Un altro passo importante verso la città della cultura e della conoscenza che vogliamo costruire insieme”, ha dichiarato il sindaco Gualtieri.

“Con l’apertura di una nuova biblioteca in via Costantino, la rete romana delle biblioteche pubbliche si arricchisce di una nuova sede, fortemente voluta dal Municipio VIII e dall’Istituzione Sistema delle Biblioteche Centri Culturali di Roma Capitale. La nuova struttura sarà intitolata a Joyce Lussu, una figura emblematica della cultura e della lotta antifascista: scrittrice e poetessa, traduttrice, partigiana nelle brigate ‘Giustizia e Libertà’, decorata con medaglia d’argento al valore militare, impegnata fino agli ultimi anni della sua vita nella lotta contro l’imperialismo e il colonialismo. Di lei ci piace ricordare in questo momento il forte impegno con gli studenti e nelle scuole per la conoscenza delle storie ‘altre’”, dichiara il presidente di Biblioteche Giovanni Solimine.

La nuova Biblioteca Joyce Lussi è un vero centro polifunzionale che si compone di una sala studio di 44 posti a sedere (30 su tavoli attrezzati) e di una sala bambine, bambini, ragazze e ragazzi. L’area accoglienza ospita: due postazioni al pubblico, oltre a una postazione per la consultazione del catalogo online, una per l’autoprestito e una per gli hublet, innovativo servizio quest’ultimo che consente l’accesso intuitivo e immediato a una vasta gamma di contenuti digitali, arricchendo l’esperienza degli utenti. Presente, oltre ai servizi citati, il Pim (servizio di prestito intersistemico, che consente di prenotare online e ricevere in loco tutti i titoli presenti sul catalogo delle Biblioteche di Roma).

Dopo l’apertura della Biblioteca “Arcipelago” in via Benedetto Croce, dell’“Approdo” nella scuola La Casa dei Bimbi a Garbatella e del punto di prestito all’interno del coworking Industrie Fluviali a Ostiense, la nuova Biblioteca “Joyce Lussu” diviene il quarto presidio bibliotecario inaugurato negli ultimi anni in questo quadrante di Roma.

“L’intitolazione a Joyce Lussu – commenta l’assessora Vetri – parla di una storia importante, una storia della resistenza, di femminismo e di grande conoscenza e grande cultura. Averla dedicata a lei ci riporta sicuramente al nostro impegno quotidiano per il miglioramento della vita delle persone a partire proprio dal loro aspetto culturale.”

TORNA IL PREMIO INTERNAZIONALE “MECENATE DELLO SPORT”, EDIZIONE DEDICATA AL GRANDE CAMPIONE PIETRO MENNA

Ospite in collegamento Giovanni Di Pietro, Presidente della Fondazione Veraldo Di Pietro

il 27 ottobre torna il premio internazionale “Mecenate dello sport”, con una edizione speciale dedicata a Pietro Mennea, per ricordare, a dieci anni dalla scomparsa, non solo il grande campione con i suoi incredibili record, ma anche l’uomo che, con i suoi immortali valori rappresentati nell’intera vita, è ancora oggi riferimento e faro imprescindibile nel percorso sociale, esistenziale e sportivo delle nuove generazioni.

L’evento è in programma il prossimo 27 ottobre, alle ore 11,00, nel Salone d’Onore del Coni a Roma. Tanti gli ospiti e le testimonianze in programma: dal presidente del Coni Giovanni Malagò, al Ministro per lo Sport Andrea Abodi. Ci sarà anche un grande ospite d’onore internazionale: Tommie Smith, medaglia d’oro olimpionica nel 1968 e simbolo universale di giustizia sociale e inclusione attraverso lo sport.

Il premio “Mecenate dello Sport” è promosso dalla Fondazione Varaldo di Pietro che, dopo dieci edizioni di grande spessore e risonanza, ha voluto creare un evento speciale insieme alla Fondazione Pietro Mennea. Sul palco del Salone d’Onore del Coni, a ricevere il premio dalle mani del presidente della fondazione, Giovanni Di Pietro, ci sarà Manuela Olivieri Mennea presidente della fondazione Pietro Mennea.

Tra i tanti ospiti, prevista la presenza di Luca Cordero di Montezemolo e Patrizio Oliva che porteranno testimonianze legate alla vita e ai valori rappresentati da Pietro Mennea. L’evento sarà presentato da Matteo Marani.

PICCHIATA DAI SUOCERI E ABBANDONATA SULLA PONTINA, “VOLEVA SCAPPARE CON NOSTRA NIPOTE”

Ospite in collegamento Clarissa Montagna, redazione “Il Faro Online

Un cittadino ha richiesto l’intervento della Polizia di Stato in quanto, nel transitare sulla SR 148 Pontina, a pochissimi chilometri da Aprilia, aveva notato da lontano una concitazione tra alcune persone ed al termine, dopo che una delle due auto presenti era ripartita, era rimasta in strada una ragazza da sola.

La pattuglia del Commissariato di Cisterna è intervenuta sul posto, individuando effettivamente la presenza di una ragazza in evidente stato di prostrazione, subito accompagnata presso quegli Uffici. Nella circostanza la malcapitata sporgeva querela contro i propri suoceri dichiarando di abitare con il compagno e la propria figlioletta di 5 anni, presso l’abitazione dei predetti. Adduceva che da tempo viveva in un clima di vessazioni e di prepotenze proprio degli stessi conviventi; per questo aveva preso la decisione irrevocabile di far ritorno presso la sua famiglia che vive nel Nord Italia.

A tale scopo, nel pomeriggio del 18 ottobre, dapprima riprendeva la figlioletta da scuola, la caricava in macchina ed iniziava il viaggio che purtroppo durava solo pochi chilometri. Difatti i suoceri, a bordo della propria autovettura si erano già messi alla ricerca della ragazza, che aveva esternato in precedenza le sue intenzioni di tornare dalla sua famiglia. I prevenuti intercettavano l’autovettura della ragazza sulla strada statale Pontina, nel luogo sopra indicato e le tagliavano la strada, obbligandola a fermarsi. Gli stessi scesi dalla loro auto, aprivano le portiere dell’altra auto malmenando la ragazza e portando via con loro la bambina, ma lasciando la ragazza senza auto e senza cellulare, così che non poteva chiedere aiuto. Il provvidenziale intervento dei po0liziotti e l’indagine lampo attivata dagli investigatori della Sezione Anticrimine del Commissariato di Cisterna, permetteva di ricostruire l’accaduto e, in brevissimo tempo, di ritrovare l’auto e la bambina, immediatamente restituite alla malcapitata ragazza ed infine identificare e catturare i due malviventi, tratti in arresto per i reati di rapina e lesioni personali. L’uomo veniva associato al carcere di Latina mentre la consorte al carcere di Rebibbia di Roma.

FIUMICINO TRIBUTI: UN NUOVO SPORTELLO PER LE PERSONE CON DISABILITà MOTORIE

Uno sportello polifunzionale, accessibile a persone con ridotta o impedita capacità motoria in forma permanente o temporanea. È la novità messa in campo dalla Fiumicino Tributi S.p.A. che ha deciso di far sì che uno dei luoghi per ricevere il pubblico, dedicato all’informazione, comunicazione e assistenza ai cittadini/contribuenti, fosse interessato da lavori elettrici e di falegnameria per adeguarlo alla comoda ed autonoma utilizzazione da parte delle persone in carrozzina.

Lo sportello, nel quale si alterneranno gli operatori dedicati al servizio scelto dall’utente (IMU, Tari, Contravvenzioni, Affissioni, ICP, Canone Unico), è stato adattato allo scopo di renderlo completamente ed agevolmente fruibile. Abbassato il piano di utilizzo per il disbrigo delle eventuali pratiche che il contribuente è chiamato a compilare e piena visibilità tra l’operatore del front-office e l’utenza, in un’ottica di condivisione, ascolto attivo e gestione delle richieste.

“La Fiumicino Tributi, in questo modo, garantisce pari opportunità nell’accesso e nella fruizione dei servizi offerti all’utenza – dichiara l’Amministratore Unico della Fiumicino Tributi S.p.A., Pino Colone – abbiamo eliminato l’ultimo ostacolo per abbattere ogni barriera architettonica nei nostri spazi riservati all’accoglienza. Oggi la nostra società ha fatto un passo importante sulla strada dell’inclusione e per essere concretamente al servizio di tutti i cittadini, nessuno escluso”.

LA PISANA PREMIA TERRACINA, PONZA E FORMIA CON IL BONUS CULTURA

“Ben 12 Comuni pontini hanno ricevuto risorse per la valorizzazione di iniziative culturali, sociali e turistiche effettuate nei mesi scorsi. E’ stata infatti pubblicata la graduatoria del bando di LazioCrea. Si tratta di un’opportunità per valorizzare, le tradizioni comprese le manifestazioni enogastronomiche e dell’artigianato, ma anche per tutelare l’ambiente e il paesaggio, in un’ottica di promozione turistica, oltre che per svolgere iniziative aventi carattere sociale e culturale”. A dichiaralo in una nota stampa è Enrico Tiero, vice portavoce di FdI e presidente della commissione Sviluppo economico e Attività produttive del Consiglio regionale del Lazio

“La Regione Lazio ha offerto strumenti non solo per dare risalto alle peculiarità del territorio, – spiega Tiero – ma anche per realizzare un calendario di eventi e iniziative capaci di animare i territori in cui le nostre comunità abitano, di sollecitare le economie locali e di rendere attrattivo il nostro territorio agli occhi dei potenziali turisti. Va dato atto all’assessore Giancarlo Righini di proseguire su una strada virtuosa volta a valorizzare le comunità e i cittadini del Lazio. Come mi sento di ringraziare anche il presidente di LazioCrea Marco Buttarelli per il lavoro svolto.

Gli ambiti e i settori per i quali è previsto lo stanziamento sono: culturale (valorizzazione e conservazione dei beni artistici; mostre e visite istituzionali; rassegne teatrali e musicali); sociale (assistenza e sicurezza sociale; iniziative di solidarietà; promozione e diffusione di principi di pari opportunità e integrazione tra i popoli); turistico (turismo e folklore regionale con particolare riferimento alla valorizzazione delle tradizioni comprese le manifestazioni enogastronomiche; tutela dell’ambiente e del paesaggio anche in occasione di visite istituzionali).

Per la provincia di Latina hanno ricevuto contributi i seguenti Comuni: Aprilia 20.000 euro, Formia 20.000 euro, Norma 20.000 euro, Roccagorga 15.200 euro, Santi Cosma e Damiano 16.000 euro, Sermoneta 16.000 euro, Rocca Massima 14.700 euro, Terracina 16.125,20 euro, Ponza 19.880 euro, Monte San Biagio 12.000 euro, Castelforte 11.280 euro, Sonnino 9.500 euro. Seguendo un iter programmatico già tracciato, continuiamo a puntare sulle nostre unicità ed eccellenze per rendere la nostra Regione sempre più competitiva sugli scenari nazionali ed internazionali. Occorre rilanciare con forza il Lazio come destinazione turistica”.

La Regione Lazio ha offerto strumenti non solo per dare risalto alle peculiarità del territorio, ma anche per realizzare un calendario di eventi e iniziative capaci di animare i territori in cui le nostre comunità abitano, di sollecitare le economie locali e di rendere attrattivo il nostro territorio agli occhi dei potenziali turisti. Un contributo insomma per promuovere il turismo e valorizzare le unicità e le eccellenze, e per rendere la nostra Regione sempre più competitiva sugli scenari nazionali e internazionali.

E proprio in quest’ottica l’Assessorato al Turismo e Grandi Eventi aveva richiesto di partecipare al bando proponendo l’evento di Max Giusti il 13 agosto 2023 a Terracina. Uno spettacolo, “ A Tutto Max”, che aveva riempito piazza Mazzini e buona parte di Viale della Vittoria, fatto di divertimento, musica, provocazioni e riflessione. Un evento che, per la prima volta dopo tanto tempo, è stato organizzato dall’Amministrazione, e per questo completamente gratuito per la cittadinanza, e che adesso dunque è stato quasi interamente finanziato dalla Regione Lazio.

“Questo rappresenta una doppia soddisfazione per l’intera Amministrazione. Abbiamo organizzato un evento che ha riscosso grande consenso tra la cittadinanza e i tanti turisti che sono venuti a trovarci il 13 agosto, e questo evento non va a gravare sul bilancio comunale. Un ringraziamento ai nostri Uffici che hanno lavorato tanto per arrivare a questo, e un ringraziamento alla Regione per le tante opportunità che sta offrendo, e che noi ci impegniamo per sfruttare al meglio”, ha dichiarato l’Assessore alla Cultura e ai Grandi Eventi Alessandra Feudi.

“Un risultato importante che ci spinge a lavorare ancora di più nella direzione che abbiamo già intrapreso, quella di creare eventi di qualità. Spettacoli e intrattenimento, e soprattutto la cultura in ogni suo aspetto, grazie anche all’immenso patrimonio che abbiamo», ha dichiarato il Sindaco di Terracina, Francesco Giannetti.

AL TEATRO PORTA PORTESE ARRIVA “PUNTO PALESTRINA”, L’OPERA CHE TORNA NEL PASSATO TRA SETA, ORGANZA E FILI COLORATI

Ospiti in collegamento Mariella Pizziconi, regista & Serena Canali, attrice e aiuto regista

Un’opera che rimembra un tempo passato, di sete e organze, di broccati e mussole, di rocchetti, e fili colorati, di ditali e spilli. Dal 27 al 29 ottobre in scena al Teatro Porta Portese “Punto Palestrina”, scritto e diretto da Mariella Pizziconi.

La pièce, ambientata negli anni ’60 a Palestrina, racconta una storia di famiglia. Tre sorelle, due nubili, l’altra separata dal marito a causa dei maltrattamenti subiti, si trovano a dover crescere Rodolfo, il figlio molesto della quarta sorella, morta improvvisamente. Educarlo non sarà facile, ci proverà anche la governante Nina, simpatica frascatana che lo vizierà come una mamma arrendevole.

Le zie passeranno molti guai a causa di quel nipote scapestrato: i colpi di scena non mancheranno dimostrando che in fondo quando si riceve tanto amore alla fine si ridà”.

Sono sarte e ricamatrici le due sorelle più anziane, famose per il loro perfetto “Punto Palestrina”: un omaggio della regista Mariella Pizziconi alla due zie Felicetta e Lisa.

“Da bimba piccolissima già frequentavo il laboratorio di taglio, cucito e ricamo delle mie zie Lisa e Felicetta Pizziconi in un istituto di suore al Prenestino. Un salone immenso che si riempiva di giovani donne intente a fare ricami sui corredi delle nobildonne romane. Le ragazze che vi lavoravano abitavano nella borgata di Villa Gordiani ed erano povere e bisognose di lavoro. Anche le mie zie avevano imparato il mestiere dalle suore e così che è iniziato tutto: in una Roma in guerra e poi immersa nel boom economico in cui la loro arte è esplosa tanto da arrivare alle più rinomate case di moda di Piazza di Spagna. Quello era il tempo della festa per noi nipoti che, accanto alle lavoranti, venivamo arruolate per fare gli orli a vestiti meravigliosi. Ed era uno scintillio di stoffe bellissime e chiacchiere e risate. Non dimentico” afferma Mariella Pizziconi.

Nello spettacolo saranno utilizzati gli abiti originari delle zie, un modo per ripercorrere un tempo colmo di ricordi.

“Lisa era la più giovane, bella e gioiosa, è stata la mia mamma artistica. Felicetta, invece, era silenziosa e severa, una vera comandante. Mi sono rimasti i loro abiti e li farò indossare alle attrici, così mi sembrerà di rivivere gli anni d’oro in cui loro hanno operato mentre io crescevo e decidevo che il teatro, con le sue scenografie e i suoi costumi, dovesse essere la mia via” conclude Mariella Pizziconi.