Home PROGRAMMI NON SOLO ROMA Non solo Roma – Puntata di Martedì 10 Ottobre 2023

Non solo Roma – Puntata di Martedì 10 Ottobre 2023

Non solo Roma con Elisa Mariani – Puntata di Martedì 10 Ottobre 2023

DA GENNAIO STIPENDI Più BASSI NEL LAZIO: LA REGIONE NON RINNOVA IL FONDO TAGLIA TASSE DA 300 MILIONI

Ospite in collegamento avv. Sara Astorino, Aduc consumatori e utenti

Roma e nel Lazio secondo una recente statistica, da gennaio in avanti gli stipendi saranno più bassi: 400 euro in meno all’anno in busta paga. Come mai? Da dove nasce il problema?

La Regione, colpita da un debito ingente, non potrà rifinanziare il Fondo taglia tasse da 300 milioni. Crescerà l’Irpef e saranno danneggiati i contribuenti medi. Insomma, un quadro tutt’altro che idilliaco.

Sono circa 400 euro in meno in busta paga. Secondo quanto emerge nella Regione Lazio e a Roma si pagheranno più tasse rispetto al resto d’Italia. I cittadini con reddito dai 15 mila ai 40 mila euro, pari a due milioni di contribuenti, pagheranno l’1,6% in più di irpef ogni mese, l’addizionale regionale.

Il risultato finale dica in pratica questo: i cittadini del Lazio, compresi pensionati e lavoratori autonomi, perderanno in busta fino 400 euro. all’anno.

E se si pensa al caro vita, al carrello della spesa aumentato, al rincaro benzina e quello dell’energia il quadro è pieno.

I problemi legati agli addizionali irpef erano stati in passato curati con provvedimenti come il cosiddetto “taglia tasse” della Regione Lazio.  Nel corso del tempo questo provvedimento è stato confermato.

Nel tempo la Regione ha dovuto intavolare un dialogo con il Governo per quanto riguarda la rimodulazione del debito che era nel 2021 era pari a circa 22,75 miliardi di euro. Lo scorso 29 settembre la Corte dei Conti ha parificato il rendiconto del Lazio 2022.

La sintesi in soldoni è che  i cittadini laziali dovranno esser pronti a tirare fuori molti più soldi partire da gennaio 2024. Chi ha un reddito fino a 25 mila euro annui pagherà 160 euro in più di tasse nel 2024 rispetto all’anno precedente, che saranno 320 euro in più, invece, per chi ha entrate fino a 35 mila euro.

IINSEGUE LA EX ARMATO DI MACHETE, CONVALIDATO ARRESTO PER UN 46 ENNE

Ospite in collegamento Francesco Baldini, redazione “Civonline

Il giudice ha convalidato l’arresto del 46enne, bloccato domenica dai Carabinieri mentre inseguiva la sua ex con un machete a viale Baccelli.

Ieri si è espressa la dottoressa Mellaro: a carico dell’uomo è stato disposto l’obbligo di firma in caserma, in attesa del processo con rito abbreviato, che lo vedrà accusato di resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di arma.

Sarà l’avvocato Renato Cozzella ad occuparsi della sua difesa, mentre stanno emergendo i particolari di quanto accaduto intorno alle 13 di domenica.

A quanto pare il 46enne era già stato allontanato dalla ex per fatti di violenza, attraverso l’applicazione del cosiddetto “codice rosso”, nato per tutelare le vittime. Quando è scattato l’allarme, le pattuglie delle forze dell’ordine sono accorse numerose sul posto indicato nella segnalazione al 112. Parapiglia al momento dell’arresto, mentre la donna, provata dall’evento, è stata soccorsa dal personale di un’ambulanza precedentemente allertato.

I Carabinieri che seguono le indagini hanno già ascoltato alcuni testimoni che hanno assistito all’accaduto. Sul tavolo del pm sono già arrivati gli atti necessari per avere un quadro chiaro della vicenda.

CIVITAVECCHIA PUNTA SULL’IDROGENO, CFFT IN PRIMA LINEA

«Cfft vuole essere pioniere nella produzione e fornitura di idrogeno verde in porto». È soddisfatto e guarda al prossimo futuro con entusiasmo Steven Clerckx, consigliere delegato della società che si occupa di logistica – e che nel 2019 ha rilevato dal fallimento l’Interporto, rilanciandolo in questi pochi anni – che questa mattina ha presentato alla città, autorità ed imprenditori presenti, compreso l’ambasciatore del Belgio Pierre Emmanuel De Bauw, il progetto “Idrogeno Civitavecchia”, finanziato per circa 7,5 milioni di euro con fondi del Pnrr.

L’iniziativa si sviluppa nell’area di Cfft e prevede, come macro azioni, la realizzazione di un impianto di produzione di idrogeno verde (con elettrolizzatore da circa 3 MW), un impianto fotovoltaico di produzione di energia verde (di circa 6 MW), un impianto di stoccaggio e di compressione dell’idrogeno prodotto, per arrivare a circa 140 tonnellate di idrogeno prodotte all’anno. La proposta, che comprende soprattutto una stazione di distribuzione dell’idrogeno verde, e che è stata portata avanti in partnership con Unimarconi e Ogv, si inserisce all’interno dell’hydrogen valley prevista tra i due progetti Life3H e ZephyRo, con il porto che già da tempo ha intrapreso la strada verso una svolta green, attraverso la creazione della prima hydrogen valley portuale d’Italia, e con progetti come quello del cold ironing, ad esempio. Cfft potrà arrivare a produrre 10 MW di energia green di cui 6 attraverso l’impianto fotovoltaico già esistente e 4 attraverso la produzione di idrogeno. Ad entrare nel dettaglio della proposta progettuale il professor Enrico Bocci , associato Università Marconi, ed il project manager di Cfft Jack Czaplinski, con il presidente Unindustria Cristiano Dionisi, quello dell’Adsp Pino Musolino ed il sindaco Ernesto Tedesco che hanno evidenziato le prospettive che si vanno ad aprire attraverso questo tipo di iniziative.

FUTURO TVN, GIOVEDì SCIOPERO E CORTEO DEI METALMECCANICI DI CIVITAVECCHIA

La Fiom Cgil di Civitavecchia, Roma nord e Viterbo annuncia che il 12 ottobre, giovedì, ci sarà uno sciopero con corteo che andrà dal Tribunale al Comune per «la giusta transizione energetica e per il futuro dei lavoratori dell’indotto Enel Tvn»

Questi i punti fondamentali per il sindacato: riconversione industriale sostenibile della Centrale Torrevaldaliga nord; mantenimento di tutta l’occupazione e investimenti per aumentarla; eolico Offshore e realizzazione della filiera produttiva dei componenti; porto Green Polifunzionale (cantieristica navale, logistica); bonifica e ridefinizione dell’area industriale; investimenti sulle tecnologie rinnovabili.

Lo sciopero durerà 8 ore, l’intera giornata lavorativa (turno notte 11-12 ottobre). Saranno coinvolti i dipendenti delle ditte metalmeccaniche con appalti presso la centrale Tvn e i lavoratori impegnati o assegnati presso altri siti. Il corteo partirà dal piazzale del Tribunale, appuntamento alle 9, per poi arrivare al Comune, piazzale Guglielmotti, alle 10.

MATRIMONIO 2.0, DAL MENU AL DRESSCODE, TUTTE LE TENDENZE 2023/24

Ospite in collegamento Vittorio Ghirelli, co-proprietario di Villa Brasini

La festa di matrimonio è un’esperienza che gli sposi vogliono ricordare per tutta la vita nella sua unicità ed esclusività. Allo stesso tempo è un evento da vivere con tutti gli invitati. Per questo l’organizzazione di un matrimonio si gioca in gran parte sui dettagli e sulle sfumature e richiede dunque massima attenzione per tutti gli ingredienti che caratterizzano la lunga giornata: il menu, la location, l’allestimento, la colonna sonora,l’intrattenimento, il rispetto del Galateo, il dresscode.

Ogni elemento rappresenta infatti un’opportunità per gli sposi di trasformare una celebrazione bella ma spesso standardizzata in un appuntamento cucito su misura da ricordare per tutta la vita, che comunichi esattamente le loro personalità e i loro gusti. E che trasmetta anche carica emotiva e gratitudine alle persone più care che li accompagneranno.

Villa Brasini ha organizzato l’evento “Matrimonio 2.0, dal menù al dresscode: ecco tutte le novità del 2023-24”, per martedì 17 ottobre dalle ore 18.00 alle 22.00, che prevede tre talk di approfondimento e una degustazione realizzata dal Corporate Chef di Villa Brasini. L’obiettivo è approfondire le ultime tendenze del wedding e far conoscere alla stampa di settore e al pubblico interessato le proposte per il 2023/2024.

Villa Brasini è una delle realtà più importanti di Roma nel settore: un castello in stile neobarocco costruito nel 1938 dal talento dell’architetto Armando Brasini, nel cuore della capitale, a pochi passi dallo storico quartiere di Ponte Milvio.

La Villa di 500 metri quadri, con tre stupendi ambienti principali decorati da stucchi e affreschi antichi, marmi e pavimenti pregiati, può contare anche su un giardino di oltre 1500 metri quadrati che preserva lo stile romano antico, con pini e glicini secolari.

In passato anche sede di un prestigioso ristorante, dal 2017 Villa Brasini ha iniziato a ospitare eventi di prestigio al suo interno e in poco tempo la sua formula di successo, fatta di lusso e accoglienza in un’oasi di stile, ha raggiunto i 100 eventi all’anno. Tra questi, ovviamente, molti matrimoni.

Durante i tre panel dell’evento verranno ripercorse tutte le principali trasformazioni della festa matrimoniale contemporanea. Nel primo talk Annamaria Tossani, esperta di costume, racconterà l’evoluzione e le ultime tendenze in materia di galateo relative alla lista di nozze, dalle partecipazioni fino all’allestimento della tavola senza tralasciare il post-matrimonio, ovvero la pianificazione della luna di miele.

Con Annamaria Tossani verrà, inoltre, indagato un altro aspetto essenziale dell’organizzazione matrimoniale: l’offerta gastronomica, il buffet e la personalizzazione del menu con tutte le ultime tendenze del settore. Anche il menu, infatti, è fortemente mutato nel tempo nella formula e nelle proposte.

Le ultime novità in materia di dresscode per invitati e la scelta degli abiti per gli sposi saranno invece i protagonisti del secondo talk condotto da Nadia La Bella – influencer, fashion blogger e conduttrice televisiva – che approfondirà l’evoluzione di questi anni e le tendenze da non perdere per ogni occasione matrimoniale.

Infine, l’ultimo talk sarà condotto dalla voce esperta di Luigi Gabriele, presidente dell’associazione consumatori Consumerismo no profit e avrà come focus l’evoluzione della formula matrimoniale dal punto di vista della destinazione del budget e dell’organizzazione finanziaria: come sta cambiando la domanda e l’offerta in questo settore e quali sono gli aspetti che stanno attirando maggiore attenzione – dai servizi di consulenza di wedding planner agli allestimenti floreali.

Al termine dei tretalk tematici, a partire dalle ore 20.00, avrà inizio l’esperienza degustazione di un menu matrimoniale realizzato dal Corporate chef di Villa Brasini, dove apprezzare alcuni degli ultimi trend gastronomici del settore. Il tutto accompagnato dalle note della live music diShanti and Son(g)s.

Il filo conduttore dell’offerta gastronomica sarà quello della tradizione italiana declinata secondo un approccio moderno e originale.