Home PROGRAMMI NON SOLO ROMA Non solo Roma – Puntata di Giovedì 5 Ottobre 2023

Non solo Roma – Puntata di Giovedì 5 Ottobre 2023

Non solo Roma con Elisa Mariani – Puntata di Giovedì 5 Ottobre 2023

CASA DELLA RIPARTENZA, M5S E LcR CHIEDONO INTERROGAZIONE: “MUNICIPIO III INERTE, NESSUN PASSO AVANTI NEL PROGETTO”

Ospite in collegamento Paolo Ferrara, M5S-LcR in Campidoglio

“Presentata interrogazione su Casa della Ripartenza, il III Municipio la smetta con la sua inerzia o Sindaco attivi poteri sostitutivi”: è quello che dichiarano i consilieri del M5S e Lista Civica Raggi in Campidoglio sulla controversa questione della Casa della Ripartenza.

Siamo nel III Municipio e parliamo di un immobile confiscato alla criminalità organizzata che dovrebbe fornire accoglienza e alloggio temporaneo alle donne con minori a carico, in difficoltà o vittime di violenza accompagnandole all’autonomia.
“Abbiamo deciso di fare un’interrogazione a livello comunale – ha spiegato Paolo Ferrara – per sollecitare l’eventuale attivazione dei poteri sostitutivi nei confronti del Municipio e del suo presidente Marchionne che in questi ultimi mesi è rimasto totalmente inerte. Ebbene, la giunta Marchionne aveva consegnato per un massimo di 6 mesi prorogabili per una sola volta l’appartamento a una signora a far data dal 19 agosto 2022. A oggi, a oltre un anno dalla scadenza, la signora occupa ancora uno spazio pubblico e il III Municipio non solo sta omettendo di portare avanti il progetto iniziale, ma ha anche deciso di ignorare le interrogazioni dei consiglieri bollandole come polemiche”.

“Peraltro il comportamento posto in essere dall’amministrazione municipale nonché la sua inerzia – ha continuato Ferrara – sono suscettibili di indagine sia da parte dell’Anac che della Prefettura e il sindaco Gualtieri, in quanto garante dell’ordine e del benessere cittadino, non può assistere passivamente a una situazione che si pone in aperto contrasto con le politiche di valorizzazione e riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, politiche che possono divenire strumenti di grande utilità sociale per la cittadinanza”.

Ferrara auspica che con l’interrogazione qualcosa si smuoverà: “abbiamo richiesto di sapere con quali modalità il Sindaco e/o il competente assessore al Patrimonio intendano attivarsi e prendere in carico la situazione, al fine di pervenire alla riconsegna dell’immobile e dare avvio al progetto Casa della Ripartenza. Tanto più che – lo ricordiamo a Gualtieri qualora se lo fosse dimenticato – il Sindaco, o in sua vece l’assessore al Patrimonio, possono sempre esercitare i poteri sostitutivi ai sensi dell’art. 8 del Regolamento del Decentramento Amministrativo di Roma Capitale. Attendiamo fiduciosi i nuovi sviluppi” ha concluso.

TORNA NEL RIONE ESQUILINO IL “TORNEO DELLE STRADE 2023”: BAMBINI E BAMBINE IN CAMPO NEL SEGNO DELL’INCLUSIONE

Ospite in collegamento Giovanni Castagno, insegnante e allenatore

Da sabato 30 settembre, per più di un mese, alcuni spazi del rione Esquilino saranno

occupati da bambini e bambine e impegnati in partite di calcio.

Dinamo Piazza Dante, Lokomotiv Merulana, Bixio United, Real Piazza Vittorio, Atletico Villa Wolkosky sono solo alcuni dei nomi delle compagini che si affronteranno al Parco di Carlo Felice e a piazza Vittorio.

L’iscrizione è gratuita e il Torneo è aperto a tutti e tutte. È possibile sostenere il progetto attraverso il crowfounding “Torneo delle Strade 2023” qui https://www.gofundme.com/f/torneo-delle-strade-2023.

I fondi raccolti serviranno a garantire premi di partecipazione a tutti e tutte, così come a sostenere la programmazione di carattere culturale del “Torneo delle Strade – Tutto l’anno” che, come nelle precedenti edizioni, promuoverà il valore del calcio e dello sport come strumento per riflettere sul mondo e sulle relazioni, attraverso letture, incontri e proiezioni.

“DANCE 4 INCLUSION”: L’ASSOCIAZIONE RéTRO CI RIPORTA NEGLI ANNI ’30 CON IL BALLO

Ospite in collegamento Valeria Graziussi, associazione Rétro

Che il ballo sia uno degli sport che meglio contribuisce al concetto di inclusione, di gioco di squadra è ormai ben risaputo da anni. Ebbene, c’è una bellissima realtà che ci riporta negli anni ’30 proprio attraverso il ritmo e lo swing.

L’obiettivo è ovviamente l’inclusione, favorire la socialità e il benessere collettivo e parliamo di un progetto che è in piedi da anni riscuotendo un incredibile consenso.

“Un progetto che nasce con l’obiettivo di favorire la socialità e il contatto – ha spiegato Valeria Graziussi – perché parliamo di un ballo, lo swing anni ’30, che costringe in un certo senso ad avere un contatto con l’altra persona. La scelta di questa tipologia di ballo però, non è casuale: negli anni in cui nasce c’era la lotta contro il razzismo ed è proprio quello che vorremmo trasmettere: unione e coesione tra culture ed identità diverse”.

Tutte le informazioni per partecipare alle sessioni o unirsi al gruppo sono sul sito internet dell’associazione Rétro.

TORNA NELLACAPITALE “PET CARPET FILM FESTIVAL”: TUTTO PRONTO PER LA VI EDIZIONE

Ospite in collegamento Pietro Romano, regista del “Pet Carpet Film Festival”

Storie di uomini e animali, rispetto per l’ambiente e il mondo che ci circonda.

Torna il Pet Carpet Film Festival, con i suoi racconti che commuovono, o hanno commosso, il mondo. Legami indissolubili, gesti del cuore e atti eroici per la sesta edizione della rassegna cinematografica internazionale, ideata dalla giornalista Federica Rinaudo che cura anche la direzione artistica, e che si terrà quest’anno il 6 e 7 ottobre alla Casa del Cinema di Roma, nella sala Cinecittà.

Centinaia i corti arrivati alla kermesse, patrocinata da Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Croce Rossa Italiana, Fnovi, Anmvi e con  la collaborazione di Anas (Gruppo Fs Italiane), che ha selezionato i mini film finalisti. Un festival speciale nato per raccontare l’impegno dei volontari di numerose associazioni,  le difficoltà quotidiane dei pet meno fortunati, le storie degli eroi a quattrozampe protagonisti nelle operazioni di soccorso e tutti gli sforzi che permettono spesso un importante lieto fine per la tutela dell’ambiente e delle sue creature. Tra le novità di questa edizione, la cui regia è affidata a Pietro Romano, un premio alle scuole e ai laboratori a tema portati avanti con l’entusiasmo di studenti ed insegnanti. Ad affiancare sul palco la direttrice artistica nella conduzione, divisi nelle due serate, Beppe Convertini e Cinzia Leone, che condividono entrambi la vita con amici a 4 zampe. Presidente di giuria Enzo Salvi, da sempre amico del Pet Carpet, premio “una vita a quattro zampe” a Garrison Rochelle. Tra i vari appuntamenti del festival, realizzato grazie alla collaborazione delle realtà leader  Pet Store Conad e Vitakraft, l’omaggio a Cicci, tra i cani più anziani del mondo scomparso recentemente,  la presenza delle unità cinofile di Polizia e Carabinieri e tanti altre emozionanti sorprese a due e quattro zampe, con le ali e con la coda. Accesso al gala gratuito, ma solo su prenotazione, a condizione che si arrivi all’ingresso con scorte di alimenti, medicinali, accessori da devolvere ai volontari delle associazioni che si occupano degli animali meno fortunati e in cerca di una famiglia, individuate ogni anno grazie ad un attento lavoro di monitoraggio e ricerca.