Home VIDEO REPLICHE Roma di Sera – Puntata di Lunedì 2 Ottobre 2023

Roma di Sera – Puntata di Lunedì 2 Ottobre 2023

A “Roma di Sera” apriamo la puntata con l’ennesimo tuffo nella “Fontana di Trevi” di un turista ubriaco. Una follia che si ripete in una Capitale dove evidentemente è difficile difendere le regole.

Ma se Roma è sporca, per fortuna ci sono tante associazioni di volontari che, anziché lamentarsi e basta, da anni si rimboccano le maniche e danno il loro contributo attivo. E’ il caso di Simone Magnelli, che rappresenta il “Comitato spontaneo Acquedotto Alessandrino”, dove tanti cittadini contrastano il degrado delle aree verdi facendo iniziative di pulizia, eventi e feste. Ci muove il cuoreracconta –  e l’amore per il nostro quartiere… all’inizio abbiamo cominciato a ripulire gli spazi, poi abbiamo iniziato a parlare con le comunità straniere che banchettavano sotto l’acquedotto lasciando poi tutto sporco. La soddisfazione più grande è che siamo riusciti, piano piano, ad ottenere risultati, perché se occupi gli spazi coinvolgendo i cittadini, poi l’effetto è contagioso. Siamo sempre impegnati a fare il nostro lavoro da volontari, facendo anche i turni, ma ciò non significa che siamo contenti di quanto il Campidoglio non fa, anzi, siamo un continuo pungolo per gli amministratori che chiamiamo alle loro responsabilità”.

Gianfranco Caldarelli è invece il portavoce di “Trastevere Attiva”, che ha recentemente ripulito le “Scale del Tamburino”, con cesoie, pennelli e tanta buona volontà. “Ci sono tanti comitati dice – che in realtà denunciano solo per ottenere poi qualcosa dalla politica, ma noi crediamo che l’amministrazione dovrebbe saper riconoscere chi invece lo fa senza nulla pretendere e sostenere questi ultimi, dando supporto soprattutto a questi. Per quanto ci riguarda fare qualcosa per le nostre zone è un dovere e a chi ci dice che i cittadini pagano già le tasse, rispondiamo di venire alle nostre iniziative, dove diamo anche un esempio concreto a tanti bambini che vengono a vedere come si cura una siepe e come si è responsabili attivi di una città migliore, più bella e più pulita, nonostante tutto”.

Intanto il “Tram 8” è ripartito, dopo una manutenzione durata un anno, qualche mese più del previsto, ma al primo giorno si è già fermato per un guasto. “E’ assurdo e qualcuno dovrà spiegare perché – dice Francesco Carpano, Consigliere di “Azione” di Roma Capitale – ma sui tram in generale noi crediamo che l’amministrazione faccia bene ad investire, anche se poi le linee e i percorsi vanno studiati bene zona per zona, per vedere se ci sono problematiche rispetto alla ricaduta sui quartieri”.

E la tanto attesa nuova “Delibera Ztl”? “I romani risponde il Consigliere di opposizione  hanno ragione a chiedere cosa accadrà dal 1 novembre, ma Gualtieri tace. Speriamo che la maggioranza capisca che va trovata una sintesi tra le esigenze ambientali e la crisi che attanaglia le famiglie, perché vietare l’accesso a tanti veicoli e poi non offrire un servizio di trasporto pubblica o una mobilità alternativa ecologica sarebbe assolutamente sbagliato“.

Infine la storia di Ludovica, una ragazza di 22 anni afflitta da una rarissima malattia che la tiene in sedia a rotelle con il continuo bisogno di ausilio anche per le esigenze minime. La sua famiglia anni ha lasciato il lavoro per accudirla, ma ora necessita di aiuto per un costoso intervento all’estero. “Tante persone ci stanno aiutando – dice Daniela Angiulli, la mamma di Ludovica che le sta da sempre vicina – e l’8 ottobre ci sarà un concerto di beneficenza al Teatro Lauria, grazie allo straordinario aiuto del Cdq Trionfalmente 17, ma c’è anche un Iban che si può utilizzare anche per un piccolo contributo e noi ringraziamo tutti con il cuore“.