Home PROGRAMMI NON SOLO ROMA Non solo Roma – Puntata di Lunedì 25 Settembre 2023

Non solo Roma – Puntata di Lunedì 25 Settembre 2023

Non solo Roma con Elisa Mariani – Puntata di Lunedì 25 Settembre 2023

SCUOLA, SCIOPERO DOCENTI E PERSONALE ATA: CI ASPETTA UN NUOVO ANNO DI PASSIONE?

È previsto per tutta la giornata di oggi, lunedì 25 settembre, uno sciopero della scuola. Rivolto a tutto il personale scolastico, docente e ATA, oltre che al personale educativo e dirigente, assunto a tempo determinato e indeterminato, lo sciopero investe l’intera penisola a soli 10 giorni dall’inizio dell’anno scolastico. È stato proclamato da CSLE (Confederazione sindacale lavoratori europei) e tra le motivazioni la richiesta di un aumento dello stipendio di 400 euro ai docenti e 300 al personale Ata come da standard europeo, l’ introduzione buoni pasto per il personale della scuola, l’abrogazione della somma di 400 euro per i docenti meritevoli.

CYBERSICUREZZA, ANCHE LE AUTO ELETTRICHE SOTTO ATTACCO DEGLI HACKER: MA ARRIVA LA SOLUZIONE

Ospite in collegamento Marco Menichelli, esperto di cyber security e fondatore di Nevil

Nell’era iper tecnologica nella quale viviamo, sta diventando quasi “normale” sentir parlare di attacchi hacker: ne sentiamo di ogni tipologia, in particolare ai siti istituzionali. Eppure c’è un fenomeno che pochi conoscono: gli attacchi alle macchine elettriche, aumentati tramite le colonnine di ricarica.

In Italia sono state installate oltre 41mila colonnine di ricarica, infrastrutture indispensabili per sostenere la transizione elettrica delle auto di oggi e soprattutto di domani. E grazie ai fondi stanziati dal Pnrr l’installazione di colonnine è in crescita in tutta Italia. Ma con la loro diffusione crescono anche i rischi di attacchi da parte di hacker, soprattutto laddove le stazioni di ricarica sono connesse alle auto; tramite l’accesso alle colonnine, infatti, è possibile violare l’account dell’utente e rubare i suoi dati personali collegati alla vettura. Non solo. Le auto elettriche sono connesse all’app dello smartphone, e per il criminale cyber il “salto” dalla colonnina all’app è piuttosto semplice. In questo scenario, tutt’altro che remota è l’ipotesi che l’utente possa ritrovarsi vittima di un ransomware, ossia di un riscatto in denaro.

 

Un attacco esterno informatico a una colonnina può trasformarsi in uno strumento per colpire non solamente l’utente singolo, ma anche la società assicurativa cui appartiene l’auto o la compagnia che gestisce il servizio, fino al sistema nella sua complessità. La colonnina è infatti un punto di accesso all’intera rete elettrica. Solo nel 2022 ci sono stati quasi 2.500 attacchi cyber a livello globale, di cui il 7,6% ha coinvolto l’Italia. In futuro nel nostro paese questi numeri sono destinati a salire, sebbene gli investimenti in cybersecurity stentano a stare al passo con la situazione attuale, l’Italia, infatti, resta all’ultimo posto tra le economie avanzate del G7 in termini di investimenti.

 

“Il problema degli attacchi alle colonnine di ricarica delle auto elettriche, non è ancora molto sentito, come se non se ne percepisse l’imminente grande pericolo, specialmente nel nostro paese”, sottolinea Marco Menichelli, esperto in cybersicurezza e founder di Nevil, tech company nata in Italia nel 2018, che ha sviluppato e lanciato sul mercato Sauron, unaIntelligenza Artificiale che pensa come un Hacker per proteggere i sistemi informatici dai loro attacchi. Un Ethical Hacker artificiale in grado di affiancare o emulare la conoscenza ed il ragionamento di un esperto operatore di Cyber Defense,Sauron è dotato di una potente e innovativa Psiche Sintetica che emula o affianca glioperatori SOC, senza bisogno di regole o confgurazioni manuali. Grazie a Sauron èpossibile proteggere l’infrastruttura e i client dai più pericolosi attacchi hacker come i

Ransomware, DDos, malware 0-Day ed altre tipologie mettendo al sicuro le aziende sia pubbliche e private, dai sempre più ingenti danni procurati dagli attacchi hacker.

“Quando abbiamo sviluppato Sauron, avevamo già ben chiaro quello che sarebbe accaduto con le colonnine di ricarica, per cui il nostro prodotto è già adattabile e funzionante contro questo tipo di azione criminale ed in grado di neutralizzarla”, aggiunge Menichelli, secondo cui in caso di successo dell’hacker “questi potrebbe bloccare l’automobile da remoto, chiedere un riscatto, manipolare i sistemi di pagamento, interrompere il funzionamento della stazione di ricarica, violare il sistema digitale dei veicoli e danneggiare alcune componenti cruciali, come le batterie”.

 

FESTIVAL DELLA LETTERATURA DI VIAGGIO, L’APPUNTAMENTO DEDICATO AI LIBRI PER RAGAZZI: È BOOM DI VENDITE

Ospite in collegamento Daniela Ubaldi, Giornalista

Animali parlanti in itinerari straordinari, mappe del mondo dove l’illustrazione vale più di mille parole, guide alternative per vivere le grandi città come una sequenza di avvincenti scoperte.

Per la prima volta il Festival della Letteratura di Viaggio si affaccia sul fenomeno culturale del momento: il boom della letteratura per ragazzi.

Un libro su cinque venduto in Italia è un libro per ragazzi, dicono i dati AIE presentati all’ultima edizione della fiera del settore a Bologna. Con oltre 23 milioni di copie vendute nello scorso anno si parla di un mercato che vale oltre 280 milioni di fatturato all’anno. Una tendenza che – sostenuta anche dal successo di fumetti e graphic novel – si conferma anche nei primi mesi del 2023. L’ultimo monitoraggio rivela che nella fascia 4-14 anni il 96% di bambini ha letto almeno un libro non scolastico negli ultimi dodici mesi. Una crescita trainata – secondo gli osservatori – dalla qualità ed eterogeneità della proposta: dai grandi classici rivisitati in chiave creativa, fino ai libri divulgativi che affrontano argomenti una volta ritenuti lontani dalla comprensione dei più piccoli, fino a proposte editoriali che, con un linguaggio visivo e ludico, trasmettono informazioni complesse.

In questo scenario cosa succede quando la letteratura per ragazzi incontra il mondo del viaggio? Questo il tema al centro dell’appuntamento di sabato 23 settembre, a Villa Celimontana, nella Capitale: un incontro a più voci con i diversi protagonisti di questa tendenza editoriale. Dal punto di osservazione dell’ADEI, Della Passarelli, che oltre ad essere consigliere nell’Associazione degli Editori Indipendenti è fondatrice e presidente della Sinnos Editrice, dove le storie spaziano dai vichinghi in viaggio ai naufragi. Con la prospettiva del Premio Andersen – il più prestigioso riconoscimento italiano per i libri destinati ai ragazzi – interverrà Anselmo Roveda, autore di diversi libri per giovani viaggiatori, e coordinatore dell’omonima rivista, punto di riferimento del settore.

A raccontare lo sviluppo delle proposte per i più giovani, in una casa editrice chiave nel mondo del viaggio sarà Luisella Arzani, Direttrice area libri EDT/Lonely Planet Italia/Marco Polo/Giralangolo libri per ragazzi, mentre per scoprire i segreti di una serie indipendente diventata cult c’è Camilla Anselmi, autrice di libri per ragazzi e firma di “Ettore il riccio viaggiatore” edito da Scalpendi.

A fare da introduzione, una rapida carrellata dei titoli da non perdere, proposti in video da Carla Ghisalberti, appassionata esploratrice di letteratura per l’infanzia nel blog Lettura candita e autrice di una “Guida Tascabile per maniaci di libri per ragazzi” da poco uscita per Edizioni Clichy.

NELLA CAPITALE DUE MICROCHIP DAY: LE GIORNATE GRATUITE ORGANIZZATE DA OIPA CON L’OBIETTIVO DI COMBATTERE IL RANDAGISMO

Ospite in collegamento Claudia Taccani, responsabile ufficio legale Oipa e portavoce del Presidente

L’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) di Roma organizza due Microchip Day, giornate durante le quali si potranno microchippare gratuitamente di cani e gatti iscrivendoli contestualmente all’Anagrafe canina regionale. L’appuntamento per ottenere la “carta d’identità” del proprio pet è già stato domenica 24 settembre al Rifugio Code Felici, in zona Settebagni, ma è già prevista la seconda giornata domenica 1 ottobre al mercatino di Conca d’Oro, in via Conca d’Oro 143.

Ogni intestatario potrà fare microchippare massimo tre animali. Chi desidera applicare il microchip al proprio cane o gatto potrà presentarsi sul posto dalle 10 alle 14, dove troverà i volontari dell’Oipa e un veterinario che, senza alcuna spesa, oltre a inserire il chip iscriverà l’animale all’Anagrafe. In totale saranno a disposizione 200 microchip offerti all’Oipa da Slais Animal Health.

«Il microchip è obbligatorio per i cani e la sua mancanza è sanzionata», spiegano da OIPA «Anche se non vi è obbligo di legge per i gatti, noi auspichiamo comunque l’impianto anche su di loro poiché consente di rintracciare l’intestatario in caso di smarrimento, circostanza purtroppo non rara nel caso di gatti di casa lasciati liberi di uscire. La lettura del microchip può essere svolta dai Servizi veterinari delle Asl e dagli ambulatori veterinari privati muniti del lettore».

Cani, gatti e furetti con microchip sono registrati nella Banca dati dell’Anagrafe degli animali d’affezione gestita dal Ministero della Salute. Dalle cifre del data base emerge come nel Lazio, a fronte di 1.144.595 di cani microchippati, i gatti sono appena 21.306, senza considerare i furetti, che sono 100 (dati del 22.9.2023). Per questo motivo l’Oipa chiede da tempo che anche per gatti e furetti sia introdotto l’obbligo di microchippatura, efficace strumento per combattere il randagismo.