Home Adnkronos Reddito di cittadinanza, domani stop per altre 32mila persone

Reddito di cittadinanza, domani stop per altre 32mila persone

(Adnkronos) – Stop all'erogazione del reddito di cittadinanza per altre 32mila persone. La comunicazione dell'Inps arriverà domani agli interessati con un sms come già avvenuto a luglio. "La legge prevede la cessazione del reddito di cittadinanza dopo sette mensilità nel 2023, quindi quando i percettori arrivano alla settima mensilità l'Inps glielo comunica – ha spiegato il direttore centrale della comunicazione Inps, Diego De Felice, ad Agorà Estate su Rai3 -. A luglio sono stati 159mila a ricevere questo Sms. Domani saranno 32.850 a ricevere il messaggio".  “Mano mano a scalare da qui a dicembre ne arriveranno altri, per altri circa 40mila. Quindi alla fine saranno 240mila i nuclei a cui verrà comunicata la sospensione del reddito di cittadinanza”, spiega De Felice. “Le persone che riceveranno questo Sms devono andare sul sito dell'Inps e presentare la domanda, se lo ritengono, della misura che si chiama 'Supporto formazione e lavoro'. I cosiddetti 'occupabili' possono quindi essere accompagnati verso un percorso lavorativo”. Queste persone “atterrano sulla piattaforma Inps attiva dal 1° settembre”, il Siisl, un sistema che “dà la possibilità di avviarsi verso un'attività lavorativa o di accedere a corsi di formazione professionalizzanti durante i quali si arriva a ricevere un beneficio di 350 euro” per 12 mesi.  Insomma, spiega il direttore, “circa i tre quarti delle persone che ricevono il reddito di cittadinanza, pari a 710mila, continueranno a percepirlo fino al 31 dicembre. Poi potranno fare la domanda per l'assegno di inclusione”.  —economiawebinfo@adnkronos.com (Web Info)