Home Adnkronos Ferrari, Leclerc: “Difficile superare la Red Bull prima del 2026”

Ferrari, Leclerc: “Difficile superare la Red Bull prima del 2026”

(Adnkronos) – La Ferrari può superare la Red Bull? Non ora. E nemmeno nel prossimo futuro. Per Charles Leclerc, la rossa può puntare al sorpasso nel Mondiale di Formula 1 solo nel 2026. "Stiamo cercando di lavorare duramente per ricucire il distacco, ma bisogna essere onesti, hanno un margine davvero ampio. Sarà molto, molto difficile, e non solo per noi, superarli prima che debuttino i nuovi regolamenti nel 2026", dice il pilota monegasco del Cavallino alla vigilia delle prove libere del Gp d'Olanda, in programma domenica 27 agosto.  "In squadra abbiamo degli ingegneri davvero molto bravi e penso che i nuovi innesti non faranno altro che aiutarci ad avere punti di vista diversi e consentirci di crescere in maniera ancora più netta. Detto questo, considerato il distacco attuale tra Ferrari e Red Bull, è evidente che questo processo richieda del tempo", aggiunge Leclerc.  Carlos Sainz, compagno di squadra di Leclerc, è un po' più ottimosta. "Lo spirito è quello di capire sempre meglio la macchina, il regolamento e cosa ci manca rispetto alla Red Bull. Un lavoro per dare una svolta alla stagione e metterci nelle migliori condizioni per il 2024", dice lo spagnolo. "Quest'anno è mancata costanza, come dimostra la differenza tra l’Ungheria e Spa, un’imprevedibilità sulla quale ci stiamo concentrando e ci concentreremo per tutto il resto della stagione. Stiamo provando cose e raggruppando idee e speriamo di cogliere al meglio tutto per il prossimo campionato. Il problema di base della vettura l’abbiamo capito, ma ci sono tanti altri fattori. Le differenze sono piccole, soprattutto quando cerchi di battere Mercedes, Aston Martin e ora anche McLaren. L’obiettivo ora è stare più in alto possibile nel Costruttori", conclude. Il più tranquillo ovviamente è Max Verstappen, dominatore del Mondiale con l'imbattibile Red Bull. "La mia estate? Mi sono rilassato e ho passato il tempo con la mia famiglia -le parole del bicampione del mondo in carica-. Ho dormito parecchio, staccato abbastanza dal resto. Correre qui, in casa, per me rappresenta un grande appuntamento speciale. Di sicuro molto divertente. Vogliamo cercare di continuare a fare quanto realizzato nella prima parte della stagione, ma non si può dare nulla per certo. Record imbattibilità? In realtà guardiamo soprattutto a mettere la macchina migliore in pista, per vincere anche qui".   —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)