Home NOTIZIE SPETTACOLI Eredità Gina Lollobrigida, l’assistente Piazzolla: “Non terrò nulla per me”

Eredità Gina Lollobrigida, l’assistente Piazzolla: “Non terrò nulla per me”

GINA LOLLOBRIGIDA

E’ stato aperto ieri il testamento di Gina Lollobrigida: il notaio Barbara Franceschini ha comunicato agli eredi e ai legatari le volontà dell’attrice scomparsa il 16 gennaio scorso all’età di 95 anni. Metà degli averi dell’attrice andranno al figlio Andrea Milko Skofic mentre l’altra metà all’assistente Andrea Piazzolla, col tempo diventato per lei un secondo figlio.

Proprio Piazzolla, intervistato dal Corriere della Sera, commenta la decisione dell’attrice di lasciargli metà del patrimonio: “E’ un argomento al quale non ho mai voluto partecipare. Soprattutto non ho mai creduto che potesse accadere che Gina se ne andasse. Anche adesso non l’ho realizzato, spero ancora di ritrovarmela da qualche parte”.

Cosa farà Piazzolla dell’eredità di Lollobrigida’ “L’unica cosa giusta – risponde – la parte patrimoniale deve essere messa a disposizione del Trust, l’ho sempre detto dopo la sua scomparsa: se mai mi avesse lasciato qualcosa, l’avrei utilizzato per realizzare i suoi desideri”.

Ha aggiunto l’ex assistente dell’attrice: “Ho avuto il piacere di starle vicino in questi ultimi dodici anni. Anzi: lei mi ha onorato di starle vicino. Ha pensato di fare un regalo a me e io voglio rifarlo a lei: senza di lei non ha più senso niente, ma desidero vedere realizzati i suoi desideri. Lo stesso chiedo al figlio”. Che cosa? “Di rispettare la volontà della mamma, che lui conosce, e di mettere anche la sua metà di patrimonio per il lavoro della madre”.

G.