Home SPETTACOLI MUSICA Fomo, cos’è la sindrome di cui soffre Victoria dei Maneskin

Fomo, cos’è la sindrome di cui soffre Victoria dei Maneskin

DAMIANO DAVID MANESKIN THOMAS RAGGI MANESKIN VICTORIA DE ANGELIS MANESKIN ETHAN TORCHIO MANESKIN

FoMO, ossia “fear of missing out”, la paura di perdersi qualcosa fuori. È la fobia di cui soffre Victoria De Angelis, la bassista dei Maneskin. Assale chi rimane a casa e pensa che sta per perdersi qualcosa che avrebbe trovato invece uscendo. Almeno nel caso della componente della band italiana, anche se la FoMO ha diverse altre sfumature.

Lo spiega l’Istituto europeo dipendenze. “Il termine FoMO descrive la preoccupazione di essere ‘tagliati fuori'”. Per come la si intende oggi, la FoMO è strettamente connessa con la dipendenza da smartphone e nasce “da un bisogno relazionale del tutto umano: la necessità di sentirsi appartenere ad un gruppo che condivide determinate idee e mode, il bisogno di comunicare e di stare con l’altro all’interno di un ambito circoscritto, è un tratto che ci distingue”.

Victoria, nel corso della trasmissione Say waaad? su Radio Deejay ha dichiarato rivolgendosi al conduttore: “Devi sapere che io ho la peggiore FoMo del mondo. Pure se sono stanchissima devo uscire ogni giorno, se no mi perdo qualcosa”.

Ha poi spiegato in relazione a questa preoccupazione: “Un giorno eravamo a New York e siamo rientrati in hotel all’1 di notte. Thomas (Raggi, chitarrista della band, ndr) mi chiede di uscire, ma io ero cotta. Ero a letto e alle 2 mi manda un messaggio: ‘Sono a casa di Madonna’. Mi ha fatto salire la Fomo”.

G.