Home NOTIZIE CRONACA Doppio colpo nel bar dello stabilimento balneare: preso ladro con lo scalpello

Doppio colpo nel bar dello stabilimento balneare: preso ladro con lo scalpello

immagine di repertorio

Per due volte è entrato in uno stabilimento balneare di Anzio portando via soldi e generi alimentari dal bar. Durante l’ultimo colpo però ha trovato ad attenderlo i poliziotti che lo hanno bloccato. Durante l’intervento l’uomo ha tentato di colpire gli agenti prima con uno scalpello e poi cercando di afferrare un coccio di bottiglia. Il ladro un 33enne algerino con diversi precedenti è stato poi arrestato. Prima di essere fermato, l’uomo è riuscito a prendere dagli scaffali del bar prodotti per un valore di 250 euro.

L’intervento nello stabilimento balneare

Tutto è iniziato con la segnalazione di furto in atto all’interno del bar di uno stabilimento balneare di via Genova. Gli agenti del commissariato Anzio/Nettuno, giunti sul posto, hanno visto un cittadino straniero, che aveva divelto la protezione in ferro della finestra e stava cercando di entrare. Nel tentativo di fuggire, il 33enne ha spintonato i poliziotti che cercavano di bloccarlo e ha tentato di colpirli con uno scalpello in ferro. Una volta atterrato e disarmato ha cercato poi di prendere un coccio di bottiglia in vetro senza riuscirci.

Dalle indagini è emerso chiaramente che il 33enne ha cercato in un primo momento di entrare presso il bar dello stabilimento vicino ma è stato messo in fuga dall’allarme perimetrale presente e ha deciso di consumare furto presso il bar del vicino stabilimento ancora aperto al pubblico.

Il primo colpo e i precedenti del ladro

Il 33enne è stato inoltre riconosciuto dal proprietario del bar come autore di un furto aggravato avvenuto di notte pochi giorni prima. In quell’occasione l’uomo aveva preso del denaro dal registratore di cassa e un telefono cellulare. Ed è stato perciò denunciato.

L’uomo annovera numerosi precedenti e pregiudizi di Polizia tra cui il 2 febbraio 2022 arresto in flagranza per rapina impropria eseguito dalla Polizia di Stato di Latina, il 5 settembre 2022 arresto in flagranza per furto aggravato eseguito dai carabinieri di Anzio e il 14 settembre arresto in flagranza per furto aggravato eseguito dagli agenti del commissariato Anzio/Nettuno. A suo carico risultano anche un obbligo di presentazione alla polizia sospeso per esecuzione espulsione già concessa e un secondo obbligo di presentazione alla stazione dei carabinieri di Anzio. (eg)