Home NOTIZIE CRONACA Vandalizzato il murale dedicato a Raffaella Carrà nella gay street di Roma

Vandalizzato il murale dedicato a Raffaella Carrà nella gay street di Roma

Ancora vandali in azione in via San Giovanni in Laterano, la Gay street romana. E’ stato distrutto per la seconda volta in poco meno di un anno il murale rainbow dedicato a Raffaella Carrà realizzato da Mr. Churro in omaggio all’artista.

A denunciare l’atto vandalico, Fabrizio Marrazzo, portavoce Partito Gay – Solidale Ambientalista Liberale – Lgbt+. “Ennesima vergogna Capitale. A poco più di un anno dalla scomparsa di Raffaella Carrà e dalla realizzazione del murale Lgbt+ a lei dedicato nei pressi della ‘gaystreet’ di Roma, – scrive sui social Marrazzo – delle persone incivili e a quanto si può intuire dal gesto anche omofobe hanno pensato bene di distruggerlo nuovamente. Chiediamo al comune di Roma, guidata da una giunta che si definisce progressista e a favore dei diritti civili e della nostra comunità almeno a parole, di dare agli artisti uno spazio controllato e sicuro per fare un murale ufficiale della comunità Lgbt+ a Raffaella Carrà.

Una richiesta a cui ha risposto l’assessora alle Pari opportunità di Roma Capitale, Monica Lucarelli. “La distruzione dell’immagine che raffigura Raffaella Carrà – dichiara Lucarelli – è da condannare sia come atto vandalico in sé che come atto simbolico che veicola intolleranza e omolesbobitransfobia. A chi chiede spazi protetti e controllati, rispondo che abbiamo bisogno di città accoglienti e inclusive. È questo su cui stiamo lavorando come Ufficio Diritti Lgbt+ con Marilena Grassadonia, attraverso iniziative culturali e di formazione che mirano sia alla conoscenza della storia della comunità lgbtqia+ che alla promozione di una cultura del rispetto e delle differenze. Le opere possono essere veicolo di tutto questo soprattutto se frutto di percorsi dì condivisione con la cittadinanza e la società civile. Continueremo con il sindaco e tutta la Giunta a lavorare per questo” conclude.

E.