Home NOTIZIE CRONACA Roma, sassi contro la polizia locale al campo nomadi di via Salviati

Roma, sassi contro la polizia locale al campo nomadi di via Salviati

Lancio di pietre contro un’auto della Polizia locale di Roma. E’ successo stamattina all’ingresso del campo nomadi di via Salviati dove la pattuglia era in servizio di piantonamento. Nessuno degli agenti presenti è rimasto ferito. A denunciare l’episodio è Marco Milani segretario romano aggiunto del Sulpl (Sindacato Autonomo Lavoratori Polizia Locale).

“Dopo i recenti fatti di cronaca che hanno visto localizzare refurtiva all’interno dei campi di Via Candoni e Salviati, ormai considerati inespugnabili, – dichiara Milani – siamo tornati ai tempi delle sassaiole e delle aggressioni ad uomini e mezzi della Polizia Locale impegnati all’ingresso dei campi. Torniamo a chiedere al Sindaco Gualtieri ed al Comandante del Corpo, di finirla con i piantonamenti di facciata all’esterno dei campi, e di ritornare ai serrati periodici controlli sull’effettiva identità dei residenti e sopratutto sul loro rispetto del patto di legalità contratto con il Comune di Roma La sicurezza urbana e degli operatori, non è solo la vetrina del Colosseo” conclude.

I controlli nel campo nomadi di Via Salviati

Nel corso delle ultime verifiche all’interno del campo nomadi di Via Salviati avvenute lo scorso 17 agosto con personale della Polizia Locale di Roma Capitale, Arma dei Carabinieri e Polizia di Stato, sono state identificate circa 350 persone di cui 138 minori. Durante i controlli sono state rinvenute, inoltre, 50 marmitte catalitiche, una ventina tra biciclette e monopattini, rame e carrelli della spesa. Nel campo sono state riscontrate condizioni igieniche precarie.