Home NOTIZIE ATTUALITÀ Locale Poke incendiato, Gualtieri a Ostia: “Solidarietà a tutti i cittadini onesti”

Locale Poke incendiato, Gualtieri a Ostia: “Solidarietà a tutti i cittadini onesti”

ROBERTO GUALTIERI POLITICO

Era l’alba di venerdì, quando i giovani titolari del Nalu Poke di Ostia hanno trovato il loro locale incendiato. Una notizia che ha sconvolto i residenti della zona. Oggi il sindaco di Roma Roberto Gualtieri è andato proprio a Ostia per portare la sua solidarietà dopo l’accaduto: “È un dovere essere qui, per testimoniare sempre la presenza delle istituzioni accanto ai cittadini e portare la solidarietà di tutte le romane e i romani a questi ragazzi che con coraggio e spirito di iniziativa hanno deciso di aprire questo esercizio commerciale”.

Ha aggiunto il sindaco di Roma: “Sulle origini dell’incendio ci sono indagini in corso ma, qualunque sia la matrice di questo gesto, ci tengo a ribadire con forza che questa attività, così come tutte quelle gestite con lavoro onesto e operoso, non saranno mai lasciate sole. Noi ci siamo!”, ha sottolineato in conclusione.

Presente davanti a quello che restava del Nalu Poke, anche il presidente del X Municipio Mario Falconi, a distanza di poche ore dall’accaduto aveva manifestato la propria solidarietà: “Esprimo piena solidarietà e rammarico a nome del Municipio X per quanto accaduto al loro locale. Intorno alle 5 del mattino di ieri il locale ha preso fuoco, per cause da accertare ma con origine presumibilmente dolosa, si tratta di un vile attacco, elementi sui quali sta indagando la polizia”.

Conclude: “Ci attiveremo nei prossimi giorni per aiutare i giovani proprietari e dipendenti del locale a sostenere questo difficile momento. A livello amministrativo faremo tutto quanto in nostro potere per consentire la riapertura il prima possibile, garantendo loro anche agevolazioni sulle imposte locali”.

G.