Home SPORT CALCIO Lazio, Romagnoli e Vecino si presentano: “Obiettivo Champions League”

Lazio, Romagnoli e Vecino si presentano: “Obiettivo Champions League”

Uno in difesa, l’altro a centrocampo, sono i due fiori all’occhiello del mercato estivo della Lazio. Matias Vecino e Alessio Romagnoli si sono presentati oggi in conferenza stampa. Esperienza e qualità a disposizione di Sarri. Dopo la presentazione di Cancellieri e Casale, è stato il turno dei due calciatori d’esperienza di rispondere alle domande dei giornalisti.

Il primo a prendere la parola è stato il direttore sportivo Igli Tare: “Abbiamo il piacere di presentare due grandi acquisti, grazie anche all’intervento del Presidente nelle ultime fasi delle trattative, possono arricchire il valore di questa squadra. Alessio Romagnoli aveva questo sogno fin da bambino, abbiamo contato gli anni e i mesi, sarà un elemento di spessore dentro e fuori dal campo. Matias Vecino è stata una richiesta dell’allenatore, è un innesto di grande esperienza nazionale e internazionale”.

Vecino ha poi detto: “L’impatto è stato molto buono, conoscevo molti nuovi compagni senza aver giocato prima con loro. Qualche anno fa avevo lavorato con Sarri, le mie caratteristiche sono note, sono a sua disposizione. Il centrocampo della Lazio è molto forte, sono approdato in una grande squadra, voglio dare il mio apporto. Ho ritrovato lo stesso Sarri di Empoli. Il mio obiettivo è tornare a sentirmi un giocatore importante e utile, ho fame e voglia, il tecnico mi stima tanto, ritengo sia l’ambiente ideale, abbiamo le carte in regola per fare grandi cose.

L’ultimo a parlare è stato Romagnoli, che ha fissato l’obiettivo della prossima stagione: “Ho sempre sperato che si concretizzasse questa opportunità, ringrazio il Presidente e il Direttore Sportivo, la mia famiglia mi ha sempre supportato, è stata felicissima come me! Ora sto meglio, il calcio di Sarri si adatta meglio alle mie caratteristiche perché è più tattico. Ricevere una calda accoglienza è stato bello, ora starà a me ripagare questo affetto. Voglio giocare di più rispetto all’anno scorso, l’obiettivo principale è quello di arrivare in Champions League. Alessandro Nesta è imparagonabile, nessuno sarà mai come lui, è stato il mio punto di riferimento sin da bambino. Questo è uno step importante nella mia vita. Mihajlovic è una grandissima persona, è stato importante nella mia carriera”, ha concluso il difensore.

G.