Home NOTIZIE ATTUALITÀ Roma, al via lavori manutenzione strade: si parte dai Parioli e Malagrotta

Roma, al via lavori manutenzione strade: si parte dai Parioli e Malagrotta

Sono partiti ieri sera in via di Malagrotta, viale Parioli e via Pilsduski lavori di manutenzione e di messa in sicurezza delle strade comunali di Roma Capitale così come previsto dalla convenzione siglata tra Anas-Gruppo Fs Spa e Roma Capitale sottoscritta lo scorso 21 luglio. Si tratta – spiega il Campidoglio – di interventi finalizzati alla rimozione delle situazioni di emergenza connesse al traffico e alla mobilità derivanti dalle condizioni delle strade per un investimento iniziale di 18 milioni di euro.

Obiettivo della convenzione (che avrà durata fino al 31 dicembre 2024) sono la messa in sicurezza e la manutenzione delle strade di Roma Capitale in vista degli ingenti flussi di pellegrinaggio e di turisti previsti in occasione delle celebrazioni per il Giubileo del 2025. I lavori, come quelli realizzati nelle strade consolari a tempo di record lo scorso dicembre, saranno effettuati prevalentemente di notte per arrecare meno disturbo ai cittadini e al traffico diurno.

“Questa importantissima convenzione con Anas dà il via al più vasto programma di manutenzione che sia mai stato fatto sulla rete viaria di Roma – dichiara il sindaco di Roma Roberto Gualtieri -. Con questi primi interventi – prosegue – copriremo in tempi brevissimi circa l’11 per cento dell’intera rete della viabilità principale. Inoltre, con le risorse previste per il Giubileo, unite a quelle utilizzate direttamente dal Comune, nei prossimi due anni si procederà al rifacimento profondo di ben 600 km della rete principale, cioè quella più esposta al traffico e a maggior rischio di incidentalità”.

Gli interventi

Gli interventi, in particolare, riguardano il rifacimento profondo delle pavimentazioni stradali e comprendono il miglioramento del deflusso delle acque di piattaforma e la posa in opera della segnaletica orizzontale con vernice a solvente e post-spruzzatura con microsfere di vetro e verticale. Le arterie stradali individuate sono tutte interessate da un intenso traffico veicolare, anche di tipo pesante, che ha determinato in alcuni tratti e in particolare sulla corsia di marcia, vasti ammaloramenti della pavimentazione stradale con fessurazioni più o meno profonde. Si tratta di una convenzione aperta in modo tale che nel momento in cui si rendessero disponibili altri fondi, Anas potrà intervenire subito, tenendo conto anche delle segnalazioni del servizio di vigilanza e monitoraggio delle strade di Grande Viabilità.

“I mezzi e il personale dell’impresa sono in azione già da ieri sera sulla viabilità interna in località Malagrotta in corrispondenza della Ss1 Aurelia ed anche su due importanti strade comunali nel centro di Roma come viale Parioli e viale Pilsudski” spiega Marco Moladori responsabile della Struttura territoriale Anas del Lazio . “I cantieri saranno presto attivi – continua Moladori – su altre arterie comunali, interessate da intensi flussi di traffico in diverse ore della giornata, come via di Ponte Galeria, via della Pisana, via di Casal Selce, via della Storta, via Casal del Marmo, via Boccea (tratto interno al Gra), via di Casal Boccone, via del Casale di San Basilio, via di Tor Cervara, via dei Quattro Venti e via Flaminia tra Villa di Livia a inizio tratto Anas – fronte Cimitero di Prima Porta”.

La grande viabilità

In contemporanea il dipartimento Csimu (Coordinamento sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana) sta portando avanti un importante programma di manutenzione straordinaria delle strade di grande viabilità da 40 milioni di euro per il biennio 2022/2023 che interesserà tutti i 15 municipi di Roma. Una serie di interventi avviati lunedì scorso con i lavori di viale Egeo, nel Municipio IX, la cui pavimentazione verrà sistemata per un tratto di circa 3 Km per poi passare a via Val Fiorita e via delle Tre Fontane. Successivamente partiranno i lavori per la viabilità del Municipio VIII, in particolare, via del Tintoretto e via Pellegrino Matteucci per poi interessare, man mano, tutti i Municipi. L’obiettivo è quello di migliorare le condizioni della sicurezza stradale, intervenendo sia sulla qualità della pavimentazione sia sulla segnaletica orizzontale e verticale.

E.