Home SPORT CALCIO Lazio, Pedro punta in alto: “Voglio vincere un trofeo con questa maglia”

Lazio, Pedro punta in alto: “Voglio vincere un trofeo con questa maglia”

VIA ROSELLINI 4 LEGACALCIO SEDE SERIE A SERIE B

La voglia non lo abbandona mia, anche se da dimostrare ormai ha ben poco. Pedro è uno dei giocatori più talentuosi della Lazio di Sarri, sicuramente il più vincente. Eppure è sempre in prima fila per imparare, nonostante la lunga carriera alle spalle. Lo spagnolo arriva da una stagione positiva, nonostante gli acciacchi che ne hanno compromesso il finale.

“Lo scorso anno abbiamo lavorato sulle idee di Maurizio Sarri, ma non è stato facile. Tanti giocatori erano nuovi ed era difficile da capire. Adesso partiamo con un altro punto di riferimento”, ha detto Pedro ai microfoni di Dazn da Auronzo di Cadore, dove la squadra biancoceleste lavora per preparare la prossima stagione.

Ha detto lo spagnolo: “In Europa League dobbiamo andare avanti e dobbiamo fare subito un bel girone anche se sarà difficile. Con la squadra che abbiamo dobbiamo puntare alla Champions perché possiamo farlo. Marcos Antonio mi sta piacendo molto in una posizione che è molto importante per la squadra. Può aiutare con le sue caratteristiche, gioca la palla in maniera veloce. L’unica cosa che voglio è vincere qualche trofeo con questa maglia perché ho vinto ovunque e mi manca qui. Vincere il campionato non è una cosa così impossibile, sappiamo che è difficile perché ci sono tante squadre forti. Ma dobbiamo lavorare e fare le cose fatte bene”, ha concluso Pedro.

Le parole di Patric

Anche l’altro spagnolo della Lazio, Patric, è intervenuto ai microfoni di DAZN: “Il valore che comporta indossare la maglia della Lazio. so quello che rappresenta Roma per tutti noi. Continuerò a lottare ogni giorno per portare la Lazio sempre più in alto. I calcoli si fanno alla fine. Abbiamo chiuso a sei punti dalla Juventus e dalla Champions che è quello a cui puntiamo ogni anno. Con tutti gli alti e bassi che abbiamo avuto penso che sia stata una stagione positiva per essere il primo anno di un cambio così grande da Inzaghi a Sarri. Un cambio di gioco enorme, penso che quest’anno sarà molto meglio. Se la Lazio vince l’Europa League vado al rifugio sul Monte Agudo camminando. È una promessa”.

G.