Home NOTIZIE ATTUALITÀ Roma, l’Assemblea capitolina ha deciso: aumentano gli stipendi dei consiglieri

Roma, l’Assemblea capitolina ha deciso: aumentano gli stipendi dei consiglieri

PALAZZO DEI CONSERVATORI PRESSO PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO MUSEI CAPITOLINI

Niente più gettoni di presenza, in Campidoglio arriva l’indennità che porta l’entrata mensile dei consiglieri comunali romani dai 2mila euro attuali ai 3mila euro. Il primo ok alla delibera era arrivato in commissione, oggi c’è stata l’approvazione compatta anche in Assemblea capitolina. Il provvedimento è quindi ufficiale.

Con 33 voti favorevoli è stata così approvata la delibera che modifica la modalità di retribuzione dei consiglieri capitolini. Una decisione che già nei giorni scorsi aveva acceso un dibattito, che verrà alimentato ancora nelle prossime ore, a seguito del voto odierno. A votare contro la delibera, in Aula, sono stati tre consiglieri del Movimento 5 stelle, riporta Askanews.

In Aula, la capogruppo del Pd, Valeria Baglio, ha detto che “con la delibera si pone un correttivo al meccanismo che comporta la presa in carico dell’amministrazione degli emolumenti di tutti i consiglieri che esercitano un’altra professione. Questo con il nuovo regime si traduce in un risparmio effettivo della parte retributiva dei consiglieri e porterà a una quasi totale invarianza della spesa totale per i consiglieri”.

Ha aggiunto Baglio: “È un provvedimento misurato e commisurato agli oneri e responsabilità che in quest’Aula il consigliere svolge sette giorni su sette e a qualsiasi ora del giorno. Qualcuno ha detto che è anche poco, io dico che è il giusto. Avere una indennità favorisce l’impegno del consigliere a tempo pieno nell’amministrazione. C’è una questione legata alle presenze, chi lavora o guadagna di meno o è meno presente”, ha concluso la capogruppo del Pd.

G.