Home POLITICA ECONOMIA Borsa oggi 15 Luglio 2022: Piazza Affari Milano come stanno andando le...

Borsa oggi 15 Luglio 2022: Piazza Affari Milano come stanno andando le azioni, titoli, Europa

INFLAZIONE BANCONOTE SOLDI FINANZA ECONOMIA FRECCIA GRAFICO SVALUTAZIONE

Come stanno andando oggi i titoli in Borsa? Come sono i responsi del mercato oggi 15 Luglio 2022? Come sempre, anche quest’oggi è alta e forte l’attenzione intorno ai flussi sui titoli dei listini di Piazza Affari a Milano e non solo. Ebbene, come stanno andando le azioni, titoli italiani, e quali sono le indicazioni che arrivano dall’Europa nella giornata del 15 Luglio 2022?

Ecco tutte le principali evoluzioni di Borsa della giornata dal 15 Luglio 2022 a partire da quella di Milano, passando per il movimento del differenziale, ovvero lo spread tra Btp e Bund, fino ad un focus completo sulle varie Borse Europee, con uno sguardo anche ai mercati internazionali e asiatici.

Borsa Milano oggi 15 Luglio 2022: come stanno andando i titoli

News Borsa Milano: apertura in rialzo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib conquista lo 0,11% a 20.581 punti. Apertura positiva poi per le principali borse europee. Ad esempio Parigi e Francoforte guadagnano lo 0,34%, la prima a 5.935 punti, la seconda a 12.562 punti. Ok anche Londra (+0,44% a 7.070 punti) e Madrid (+0,26% a 7.823 punti).

Nel corso delle trattazioni, poi, accelera ancora Piazza Affari, con l’indice Ftse Mib in rialzo dell’1,7% a 20.900 punti.

Scende a 212,5 punti il differenziale tra Btp e Bund decennali tedeschi, con il rendimento italiano in calo di 1,4 punti al 3,22%, dopo il rinvio della fiducia al Governo Draghi al Parlamento da parte del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

In ascesa Pirelli (+4,36%), Stellantis (+2,7%), ok Intesa (+3,07%) e Banco Bpm (+2,82%), e in scia Bper (+1,67%) e Unicredit (+1,35%). Positiva Eni (+1,35%), occhio invece a Saipem (-23,76%) ad aumento di capitale concluso.

Borsa 15 Luglio 1022: i listini in Europa

Borse europee positive nell’ultima seduta della settimana. Positivi i futures Usa in ottica delle vendite al dettaglio. Poco mosso il greggio (Wti +0,06% a 95,85 dollari al barile), minore il calo del gas (-0,45% a 174,25 euro al MWh ad Amsterdam), e ancora deboli i metalli a iniziare dal ferro (-7,32% a 664,5 dollari la tonnellata) e dall’acciaio (-4,24% a 3.704 dollari la tonnellata).

Migliora l’euro, che supera il dollaro di 0,32 centesimi rispetto alla parità raggiunta.

Ok i titoli automobilistici Volvo (+2,18%), Renault (+2,12%), Bmw (+1,7%) e Stellantis (+1,6%) dopo i dati sulle vendite di auto in Italia, Francia e Germania.
Positivi i bancari Intesa (+2,95%), CaixaBank (+2,64%), Sabadell (+2,6%), Banco Bpm (+2,51%),NatWest (+2,42%), Santander (+1,84%), Commerzbank (+1,64%) e Unicredit (+1,58%).