Home NOTIZIE ATTUALITÀ Canili di Muratella e Ponte Marconi: il Comune individua la nuova veterinaria...

Canili di Muratella e Ponte Marconi: il Comune individua la nuova veterinaria responsabile

ROMA PRIDE 2021, MANIFESTAZIONE, MANIFESTANTI, PROTESTA, DIRITTI LGBT, ARCOBALENO, RAINBOW, CANE, BANDIERINA

Sarà affidato alla dottoressa Daniela Mignacca il ruolo di responsabile veterinario delle strutture comunali di Muratella e Ponte Marconi fino al 31/12/2022. A deciderlo è stata La Direzione benessere degli animali del dipartimento tutela ambiente. A Mignacca il compito di organizzare il gestire il controllo e la vigilanza dei cani ospiti delle strutture comunali.

A renderlo noto è Sabrina Alfonsi, assessora all’agricoltura, ambiente e ciclo dei rifiuti: “Con la scelta fatta dal Dipartimento, i nostri cani tornano ad avere un servizio di altissima qualità con una struttura all’avanguardia nella cura degli animali. Nei prossimi giorni – continua l’Assessora Alfonsi – incontrerò la dottoressa Mignacca, il gestore del Canile e le associazioni di volontari che lì operano. È necessario partire col piede giusto”.

Ha poi spiegato Giammarco Palmieri, presidente della commissione capitolina ambiente: “Con l’affido del servizio veterinario chiudiamo una fase d’incertezza, l’ultima eredità della precedente amministrazione, e ci prepariamo ad offrire ai nostri amici animali un servizio di qualità e stabile nel tempo. La Commissione ha infatti elaborato la proposta di linee guida per il bando triennale 2023-2025, che vedrà la luce a breve e sul quale l’amministrazione investirà ingenti risorse”.

Ha concluso il consigliere Rocco Ferraro, delegato della Città Metropolitana all’ambiente e alla tutela degli animali: “Un grazie a tutte quelle professionalità che hanno raccolto l’appello a partecipare alla manifestazione d’interesse per la gestione veterinaria dei canili romani. Per la prima volta in questa città la scelta è ricaduta su un polo veterinario d’eccellenza quale è la Clinica Roma Sud che da oggi ci permetterà di dare agli amici a 4 zampe meno fortunati cura di altissimo livello”.