Home NOTIZIE ATTUALITÀ Regione Lazio-Enac, firmato un protocollo su mobilità aerea avanzata

Regione Lazio-Enac, firmato un protocollo su mobilità aerea avanzata

NICOLA ZINGARETTI PRESIDENTE REGIONE LAZIO

Dal 2023 il Lazio trasporterà farmaci, plasma, organi e dispositivi medici anche con i droni. Questa mattina la Regione ha infatti firmato un protocollo d’intesa l’Enac – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, nell’ambito della promozione della Mobilità Aerea Avanzata (AAM). Spiega la Regione Lazio che “con questo sistema tecnologicamente avanzato saranno rafforzati e migliorati i servizi offerti dalle Aziende sanitarie regionali che potranno intervenire con maggiore tempestività ed efficacia sfruttando in maniera flessibile la terza dimensione, quella aerea”.

L’iniziativa, che partirà nel 2023, fa parte di un più ampio progetto di Mobilità Aerea Avanzata che in futuro sarà in grado di trasportare anche persone e merci. Il protocollo avrà una durata di tre anni e prevede diverse fasi tra cui lo studio dell’ambiente normativo sia aeronautico che urbanistico, operativo e tecnico, e l’analisi delle rotte utilizzabili e delle infrastrutture idonee per svolgere i servizi di mobilità aerea sul territorio del Lazio.

Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha spiegato sui social che quello firmato oggi con l’Enac è “un sistema avanzato con i droni per il trasporto di medicine, organi e plasma: oggi con il protocollo tra Regione Lazio ed ENAC e grazie alla collaborazione con Rome Airports e Gruppo Leonardo, facciamo un vero e proprio volo verso il futuro della nostra sanità, sperimentando una risposta innovativa per migliorare servizi, assistenza e salvare vite umane”.

Ha aggiunto Zingaretti: “È importante oggi vederci qui insieme perché questa collaborazione ci aiuterà a proiettare servizi ed innovazioni molto più velocemente di quanto si immagini. E’ un protocollo molto importante perché nel Lazio anche nel periodo della pandemia abbiamo avuto molti trapianti di organi, 316 solo nel 2021″.