Home NOTIZIE ATTUALITÀ Scuola, via alla maturità con la prova di italiano: ma nel Lazio...

Scuola, via alla maturità con la prova di italiano: ma nel Lazio è boom di prof positivi al Covid

PRIMO GIORNO DI SCUOLA AL LICEO ISACCO NEWTON DI ROMA STUDENTI RIAPERTURA DELLE SCUOLE CLASSE AULA BANCHI LEZIONE

La campanella è suonata alle 8.30 per i circa 43 mila studenti del Lazio chiamati oggi a sostenere la prova scritta di italiano dell’esame di maturità. I maturandi hanno avuto sei ore di tempo per completare la prima prova. Tre le tracce proposte, tra gli autori scelti Giovanni Pascoli con la poesia “La via ferrata”, Giovanni Verga con la novella “Nedda, Bozzetto siciliano” e ancora Gherardo Colombo e Liliana Segre con un brano tratto dal libro ‘La sola colpa di essere nati’.

Tra i testi da analizzare, anche un discorso pronunciato alla Camera da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021. All’esame di Stato quest’anno è stato ammesso il 96,7% degli studenti, un dato in linea con quelli degli ultimi anni e più alto della media nazionale, al 96,2%. Gli studenti hanno potuto scegliere se indossare o meno la mascherina, non obbligatoria ma comunque consigliata. Domani sarà il giorno della seconda prova scritta, diversa per ogni indirizzo.

All’appello potrebbero però mancare i professori. Sono 800 i commissari d’esame assenti nelle ultime ore perché positivi al Covid. Ed è già partita la corsa alla sostituzione. La situazione potrebbe addirittura peggiorare nelle prossime settimane, a causa dell’aumento dei casi registrato negli ultimi giorni nel Lazio.

Al momento si stanno rimpiazzando i docenti assenti anche con quelli interni al singolo istituto, che inizialmente non hanno preso parte agli esami. Ma se le assenze dovesse allargarsi anche ai presidenti di commissione la situazione si complicherebbe al punto che, nella peggiore delle ipotesi, un solo presidente dovrebbe assistere agli esami di 4 classi diverse.