Home NOTIZIE ATTUALITÀ Siccità, Gualtieri assicura: “Al momento nessuna ipotesi razionamento a Roma”

Siccità, Gualtieri assicura: “Al momento nessuna ipotesi razionamento a Roma”

ROBERTO GUALTIERI CANDIDATO SINDACO DI ROMA

“La situazione è grave e lo stato di calamità servirà a invitare i sindaci ad adottare immediatamente le prime misure di contenimento”. Così, nelle scorse ore, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha annunciato lo stato di calamità naturale – che entrerà in vigore entro martedì – per far fronte al problema della siccità.

All’Adnkronos, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha però rassicurato che il razionamento dell’acqua – una delle misure previste nelle prossime ordinanze – non riguarderà, almeno al momento, Roma e provincia: “Anche grazie agli investimenti effettuati dall’azienda in questi anni, al momento non c’è alcun rischio per la città di Roma di dover procedere a turnazioni e altre forme di razionamento”.

Ha aggiunto il sindaco: “A seguito della riunione svolta oggi in Prefettura tra ente gestore e autorità regionale sulla situazione della siccità, ho sentito il presidente della Regione Nicola Zingaretti, con il quale sono in contatto continuo e i vertici di Acea”:

“A fronte all’assenza di piogge e alla situazione determinata dai cambiamenti climatici, è fondamentale usare un bene prezioso come l’acqua in modo attento e responsabile, senza sprechi. Ed è questo l’invito che, assieme agli altri vertici istituzionali, rivolgo alle cittadine e ai cittadini romani anche alla luce della situazione attuale”, ha concluso Gualtieri.