Home SPORT CALCIO Lazio, per la porta rimane in pole Carnesecchi

Lazio, per la porta rimane in pole Carnesecchi

Nonostante tutto, in testa rimane Carnesecchi. È lui il prescelto per la porta della Lazio. Rimangono da sciogliere solo gli ultimi dubbi relativi al suo infortunio. Il portiere di proprietà dell’Atalanta si è operato ieri per un problema alla spalla, dovrà rimanere fermo qualche settimana. La Lazio ha chiesto informazioni, ha sondato il terreno: presto presenterà un’offerta ufficiale.

L’intervento è andato bene, Lotito, riporta il Messaggero, ha chiamato il medico che ha operato il portiere: “Mi ha telefonato subito il presidente Lotito e mi ha spiegato tutta la situazione col ragazzo. Mi ha sorpreso per quanto fosse preparato, veramente bravissimo. Mi ha anche chiesto se Marco si butterà allo stesso modo, sapendo che si è fatto male in passato. Gli ho risposto che è ovvio che un atleta sapendo che ha una spalla sana si butta più facilmente, ma il suo futuro non è a rischio”, le parole del medico riportate dal Messaggero.

Resistono altre piste, nell’eventualità che Sarri o la dirigenza cambino idea: piace Vicario, se dovesse saltare Carnesecchi partirebbe l’assalto al portiere dell’Empoli. Kepa rimane una pista poco percorribile per via del costo elevato. Il nodo portiere è uno dei primi che la società dovrà sciogliere, poi penserà al resto.

L’altra priorità rimane la difesa. Il primo nome sulla lista è sempre quello di Romagnoli. Il difensore in scadenza con il Milan sta valutando le offerte. Ha rifiutato Fiorentina e Monza, alla Lazio andrebbe di corsa per via della sua antica passione per i colori biancocelesti. La distanza tra le parti è minima, ballano intorno ai 500.000 euro, la Lazio deve chiudere in fretta per evitare il sorpasso delle altre.