Home NOTIZIE CRONACA Roma, mazzette da 50mila euro per rinnovare i contratti d’affitto: estorsione al...

Roma, mazzette da 50mila euro per rinnovare i contratti d’affitto: estorsione al centro commerciale

Arrivavano a chiedere anche 50mila euro ai negozianti di un centro commerciale di Roma: per chi non pagava niente rinnovo del contratto di affitto. Un vero e proprio business parallelo quello organizzato dal responsabile e due dipendenti di società incaricate di gestire l’affitto dei locali commerciali della struttura che hanno utilizzato quel mandato per pretendere dai commercianti un guadagno extra. Le richieste variavano da 20 a 50 mila euro e aumentavano ad ogni rinnovo. Soldi presi direttamente a casa dalle vittime costrette a versare in contanti le mazzette per tenersi il negozio.

Alle richieste si è però ribellato un imprenditore che ha denunciato l’estorsione facendo partire le indagini della Guardia di finanza. I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno nel tempo acquisito gravi elementi indiziari su richieste estorsive per il rinnovo dei contratti d’affitto, ricevute da alcuni esercenti che gestivano esercizi commerciali all’interno di una galleria commerciale.

Nel corso delle attività investigative, un indagato, fermato in tarda serata all’uscita dall’abitazione di un imprenditore, è stato trovato in possesso di oltre 49 mila euro in contanti, che sono stati sequestrati.

Per i tre è scattato quindi il divieto di conduzione di attività professionali per un anno e il maxi sequestro preventivo di beni. Due milioni di euro tra quote societarie e patrimonio aziendale di 3 imprese, 8 immobili, 4 auto e disponibilità finanziarie. Un patrimonio secondo le fiamme gialle sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati.

Totalmente estranea ai fatti l’impresa proprietaria del centro commerciale.