Home NOTIZIE CRONACA Peste suina a Roma, abbattuti i due maiali infetti

Peste suina a Roma, abbattuti i due maiali infetti

ANIMALE MAIALE MAIALINO VIETNAMESE VIETNAMITA ANIMALI DOMESTICO DOMESTICI

La notizia, data dall’assessore alla Sanità laziale Alessio D’Amato, è arrivata ieri. Due maiali sono risultati positivi alla peste suina in un piccolo allevamento a Roma. “La peste suina provocata dai cinghiali entra in un piccolo allevamento della zona perimetrata. Sono stati rilevati infatti due casi di positività”.

Ha poi aggiunto D’Amato: “Queste sono le notizie appena fornite dall’Istituto Zooprofilattico. Tutti i capi saranno immediatamente abbattuti da parte dei servizi veterinari della Asl ed è in corso la riunione della task-force”. Lo ha scritto l’assessore sulla sua pagina Facebook. La svolta è arrivata in giornata: i due maiali in questione sono stati abbattuti.

A darne notizia è la pagina ‘Salute Lazio’: “sono stati abbattuti dal servizio veterinario della Asl tutti i capi relativi al piccolo allevamento familiare all’interno della zona perimetrata. Erano stati rilevati due casi di positività nella giornata di ieri. Continua l’attività di monitoraggio da parte delle Asl”, scrive la Regione sui social.

Secondo Coldiretti, a rischio infezione di peste suina africana circa 50mila maiali allevati nel Lazio. “E’ necessaria – sottolinea la Coldiretti – l’introduzione di misure di sostegno per il settore suinicolo al fine di tutelare il reddito degli allevatori ma anche intervenire per un deciso contenimento della popolazione dei cinghiali che rappresentano il vettore di trasmissione della malattia”.