Home NOTIZIE CRONACA Ondate di calore a Roma, venerdì previsto ancora il livello 2

Ondate di calore a Roma, venerdì previsto ancora il livello 2

GIORNATA DI CALDO AFOSO, AFA, CALURA, CALDO ESTIVO, ACQUA, FONTANELLA, REFRGERIO, BOTTIGLIETTA, BOTTIGLIA, SETE

Ancora ondate di calore a Roma, con temperature superiori alla media stagionale. Anche per domani, venerdì 27 maggio, è previsto il livello 2 con “temperature elevate e condizioni metereologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della prolazione”. La morsa del caldo allenterà nel fine settimana, prevedono gli esperi, per poi tornare da martedì.

“Sistema di prevenzione delle ondate di calore: previsto il livello 2 (arancione) per venerdì 27 maggio. Attiva H24 la Sala Operativa della Protezione Civile di Roma Capitale al numero verde”, si legge sulla pagina Facebook del Comune di Roma. Che già ieri aveva messo in guardia sui rischi per “le persone anziane, i neonati e i bambini, le persone con malattie croniche, le persone con disturbi psichici”.

E ancora: “Le persone con ridotta mobilità e/o non autosufficienti, le persone che assumono regolarmente farmaci, le persone che fanno uso di alcol e droghe, le persone, anche giovani, che fanno esercizio fisico o svolgono un lavoro intenso all’aria aperta, le persone con condizioni socio-economiche disagiate”.

Il comune ha poi dato consigli utili per evitare le ondate di calore: “Evitare di uscire nelle ore più calde della giornata (dalle 10:00 alle 18:00). Se si è esposti al sole ripararsi la testa; Evitare le bevande gassate, zuccherate, alcol e caffè che aumentano la sudorazione e la sensazione di calore contribuendo alla disidratazione; Chi soffre di malattie croniche (cardiovascolari, respiratorie, neurologiche ecc.) non deve interrompere o sostituire di propria iniziativa i farmaci ma consultare sempre il proprio medico”.

Ecco cosa fare, invece: “Bere molti liquidi (almeno 1,5 litri al giorno, di più se si svolge attività fisica). Si consiglia di bere anche se non se ne sente il bisogno, per reintegrare le perdite quotidiane di minerali e di liquidi; Alimentarsi con pasti leggeri, pasta condita in modo semplice, verdura, frutta; Indossare indumenti chiari, non aderenti, di cotone o di lino che non impediscano la traspirazione”.