Home NOTIZIE CRONACA Vaiolo delle scimmie, salgono a sei i casi accertati allo Spallanzani di...

Vaiolo delle scimmie, salgono a sei i casi accertati allo Spallanzani di Roma

VEDUTA DELL'INGRESSO DELL' OSPEDALE LAZZARO SPALLANZANI

Salgono a sei i casi di vaiolo delle scimmie presi in carico dall’Istituto Spallanzani di Roma. Lo ha dichiarato, in un post su Facebook, l’assessore alla sanità laziale Alessio D’Amato: Ho avuto notizia di un sesto caso di vaiolo da scimmie preso in carico dall’INMI Spallanzani con un link di ritorno dalle Canarie”, ha scritto.

Ha aggiunto D’Amato: “Attualmente, sono quattro i ricoverati, tutti in buone condizioni cliniche. Uno è seguito a domicilio, l’altro è il caso toscano. Prosegue l’indagine epidemiologica. Nessun allarme, ma il sistema di sorveglianza infettivologica è in stato di massima attenzione”.

Aggiornamento 11:45 

Ieri i casi di vaiolo delle scimmie, presi in carico dallo Spallanzani, erano cinque. Di cui uno in buone condizioni, tanto da essere rimandata a casa per osservare l’isolamento. A farlo sapere era stato lo stesso istituto di malattie infettive in un comunicato: “Un quinto caso, con caratteristiche cliniche e di trasmissione simili ai precedenti, è stato notificato oggi dall’Istituto Spallanzani. I ricercatori dello Spallanzani hanno inoltre completato la prima fase dell’analisi della sequenza del DNA del Monkeypox virus dei primi tre casi di vaiolo delle scimmie osservati in Italia e seguiti presso l’Istituto romano”. 

Comunicava ancora lo Spallanzani: “I campioni risultati positivi al Monkeypox virus sono stati sequenziati per il gene dell’emoagglutinina (HA), che consente l’analisi filogenetica del virus, e sono tutti risultati affini al ceppo dell’Africa Occidentale, con una similarità del 100% con i virus isolati dei pazienti in Portogallo e Germania. Potremmo essere anche in Italia di fronte a un virus “paneuropeo”, correlato con i focolai osservati in vari paesi europei, in particolare quello delle Isole Canarie. Sono in corso gli accertamenti su altri casi sospetti”.