Home NOTIZIE SPORT Roma-Feyenoord, le ultime di formazione in vista della finale di Conference League

Roma-Feyenoord, le ultime di formazione in vista della finale di Conference League

JOSE' MOURINHO

La prima buona notizia è che Mkhitaryan ci sarà. L’armeno, uno dei punti di forza della Roma di Mourinho, s’è messo alle spalle i problemi fisici che lo hanno limitato nell’ultimo periodo e stringerà i denti. Servirà anche la sua esperienza per portare a Roma un trofeo internazionale che, se si esclude la Coppa delle Fiere, nella Roma giallorossa non è mai arrivato. Resta aperto il ballottaggio con Zaniolo, ma Miky appare avanti nelle gerarchie. Da capire anche se l’armeno giocherà da regista, in quel caso a finire in panchina sarebbe Sergio Oliveira.

Sono passati 31 anni dall’ultima finale europea, persa dai giallorossi nella doppia sfida contro l’Inter. Ecco perché quella di stasera rappresenta un appuntamento storico per la squadra di Mourinho. Che, in conferenza stampa, ieri, ha ribadito il concetto: “Questa finale è già storia”. Ma nonostante tutto manca ancora l’ultimo atto.

Sarà la Roma migliore possibile. Mourinho avrà a disposizione tutta la rosa: capitan Pellegrini guiderà la truppa giallorossa. Abraham avrà il compito di infilare la difesa olandese. Mkhitaryan (o Zaniolo) apriranno spazi e riforniranno l’attaccante inglese. Tutto pronto per la grande sfida: l’appuntamento è alle 21.00 all’Air Albania Stadium di Tirana. Di seguito le probabili formazioni:

Finale Conference League, le probabili formazioni 

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibañez; Karsdorp, Sergio Oliveira, Cristante, Zalewski; Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham. Allenatore: Mourinho.

FEYENOORD (4-2-3-1): Bulow; Geertruida, Trauner, Senesi, Malacia; Aursnes, Kokcu; Nelson, Til, Sinisterra; Dessers. Allenatore: Slot.