Home NOTIZIE ATTUALITÀ Abbandono scolastico, Viterbo: il 14% degli studenti solo licenza media

Abbandono scolastico, Viterbo: il 14% degli studenti solo licenza media

Non è mai troppo tardi, si dice: né troppo presto, forse, per rimboccarsi le maniche e prender penna e calamaio. Ma quanto ad abbandono scolastico a Viterbo: è crisi. Circa il 14% dei ragazzi, ventenni o giù di lì, ha solo la licenza media. E’ quanto emerge da un’indagine sull’abbandono scolastico in Italia a cura dell’unità Info-data del Sole 24 Ore sulla base dell’ultimo censimento Istat 2020.

Abbandono scolastico: i dati della regione Lazio

In dieci anni, la percentuale si è ridotta di sei punti mentre la media italiana è passata dal 23 al 17%. La Tuscia ha scalato una posizione, scalzando Rieti (14,81%). Nella Regione la provincia col tasso più alto dei senza diploma è Latina oltre il 15, Frosinone il più basso (12,47%) e poi Roma al 14%.

Le regioni meno scolarizzate sono Sicilia e Sardegna. In testa le città di Ragusa e Sassari. Viterbo è all’86° posto a livello nazionale, in una scala che non sembra correlare sviluppo economico e scolarizzazione. Anzi.

Abbandono scolastico: rapporto con la crisi economica

Nella classifica a precedere la Tuscia ci sono province industrializzate come Genova, Trieste, Milano, Torino. Dove c’è lavoro i ragazzi che faticano sui libri preferiscono abbandonarli per cercarsi un impiego.

Nelle province economicamente in crisi, lo studio è invece un mezzo per migliorare la propria condizione sociale. La provincia più scolarizzata è Terni: solo l’11,41% dei giovani è privo del diploma.
Al 14 per cento dei viterbesi tra i 20 e i 24 con la sola licenza media fa da contraltare il 10,10% con laurea triennale o Alta formazione artistica, musicale e coreutica. L’1,28 per cento dei giovani della Tuscia poi, punta sulla laurea magistrale; ma influisce l’anagrafe: gli studenti che riescono a finire il corso entro i 24 anni sono solo un’esigua minoranza.