Home NOTIZIE CRONACA Roma, al via la task force anti-slot della Polizia Locale: 80% irregolari

Roma, al via la task force anti-slot della Polizia Locale: 80% irregolari

Otto sale slot su dieci non rispettano gli orari di chiusura. E’ quanto scoperto dalla task force della Polizia Locale di Roma che negli ultimi giorni con il nuovo sistema “Smart” ha messo sotto controllo 237 attività. Il risultato è di 200 sale giochi, oltre l’80 per cento, che non rispettano le regole. Ovvero continuano a tenere in funzione le videolottery oltre l’orario consentito (dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23).

Il sistema di controllo grazie ad un applicativo “Smart” realizzato dalla Sogei, permette ora agli agenti capitolini di verificare da remoto, le attività, con videolottery. Per capire se le sale slot sono in funzione oppure no basta un un primo riscontro al terminale, poi scatta la sanzione. Più di 40 al momento quelle già elevate. Oltre alla multa, che va da 150 a 450 euro, è prevista, in caso di recidiva, la sospensione dell’attività.

Un controllo diretto e a distanza che consente di accertare il collegamento alla rete delle macchine per l’abilitazione al gioco al di fuori delle fasce orarie consentite. Completati i corsi di formazione del personale e ultimate tutte le procedure di verifica del sistema istituito nel 2020, ma interrotto per la pandemia che ha portato alla chiusura delle attività, ora il Comando Generale ha potuto dare avvio alla nuova modalità di accertamento da remoto delle videolottery, permettendo così un controllo capillare sull’utilizzo degli apparecchi da parte delle sale da gioco presenti sul territorio.