Home ULTIME NOTIZIE Multe sulla preferenziale di Viale Regina Margherita, il Giudice di Pace dà...

Multe sulla preferenziale di Viale Regina Margherita, il Giudice di Pace dà ragione ai cittadini

MULTE POLIZIA ROMA CAPITALE, MULTA CONTRAVVENZIONE CONTRAVVENZIONI MULTE POLIZIA ROMA CAPITALE VIGILE VIGILI MUNICIPALE URBANO INFRAZIONE INFRAZIONI STRADALE STRADALI, AUTO IN SOSTA

All’occhio vigile delle telecamere di Viale Regina Margherita non sfugge un movimento. Basta una ruota nella corsia sbagliata e scatta il flash, con annessa multa da 88 euro, 66 se pagata entro cinque giorni. Niente di sbagliato, se non fosse che la maggior parte delle infrazioni, centinaia in tutto quelle sanzionate, sono obbligate dalla doppia fila selvaggia.

È quanto succede a Viale Regina Margherita, zona Parioli, dalla fine del 2020. Le corsie riservate al trasporto pubblico locale sono sorvegliate dalle telecamere che registrano ogni spostamento nella zona. Così le vetture costrette a invadere la corsia riservata a bus e taxi per evitare di bloccare il traffico a causa delle macchine parcheggiate in seconda fila, vengono immortalate e multate.

I reclami dei cittadini, raccolti dall’associazione Codici, hanno trovato un primo riscontro positivo. Il Giudice di Pace di Roma ha infatti accolto due ricorsi relativi a sanzioni inflitte quando non era stato ancora realizzato il cordolo a protezione della preferenziale. Una decisione che apre a nuovi scenari, come testimonia Carmine Laurenzano, avvocato di Codici: “Il Giudice di Pace di Roma ha accolto la tesi dei cittadini multati accertando che sulla corsia preferenziale sussistevano ostacoli che costringevano gli automobilisti ad invadere la corsia”.

Conclude Laurenzano: “Il Giudice di Pace di Roma ribalta il rigetto del ricorso al Prefetto. Nel caso di specie sono state annullate le ordinanze ingiunzioni che in prima battuta avevano rigettato il ricorso”.