Home NOTIZIE ATTUALITÀ Roma, svolta “tech” per il traffico: Gualtieri pensa di affidare i semafori...

Roma, svolta “tech” per il traffico: Gualtieri pensa di affidare i semafori a Google

E’ diventato una presenza indispensabile nelle nostre vite, guidandoci quando cerchiamo informazioni, raccogliendo la nostra posta elettronica e indicandoci la strada sul navigatore. Nel prossimo futuro, Google potrebbe compiere un’impresa per certi versi ancora più complicata, ovvero gestire il traffico stradale di Roma. Questa è infatti l’idea del Campidoglio con la giunta Gualtieri che ha già avviato i contatti con il colosso di Internet: la Capitale potrebbe fare da apripista del nuovo progetto, che dopo Israele e Brasile porterà in Italia una gestione informatizzata dei semafori. In base al programma, sfruttando i satelliti sarà possibile rendere più efficienti gli spostamenti, riducendo gli ingorghi e di conseguenza anche il consumo di carburante, con un risparmio, secondo gli esperti americani, fino al 20%. L’intelligenza artificiale promette inoltre di produrre effetti positivi sul piano della sostenibilità ambientale. Se l’accordo con Google andrà in porto, in sei mesi il progetto potrebbe partire: tanto dipenderà dai fondi del Pnrr, ma con i 6 milioni di euro già stanziati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a breve potrebbero essere installati già i primi semafori smart: sistemati agli incroci più pericolosi, dovranno ridurre imbottigliamenti e incidenti.