Home NOTIZIE ATTUALITÀ Da lunedì riaprono le discoteche, aumentano le capienze di stadi, cinema e...

Da lunedì riaprono le discoteche, aumentano le capienze di stadi, cinema e teatri: le novità

TRILLER APP APPLICAZIONE IOS ANDROID EVENTO EVENTI SERATA SERATE GRAMMY AWARDS PC LAPTOP SET DISCOTECA DISCOTECHE

L’Italia torna a ballare in discoteca, ora è ufficiale. Il Consiglio dei ministri ieri sera ha dato il via libera, a partire da lunedì, per il ritorno sulle piste da ballo. La novità, rispetto ai suggerimenti del Comitato tecnico scientifico, riguarda la capienza. Non il 35% per i locali al chiuso e il 50% per quelli all’aperto, come indicato dal Cts: la percentuale è stata ritoccata verso l’alto dopo un confronto tra la maggioranza di governo.

I locali da ballo al chiuso riaprono con il 50% della capienza e quelli all’aperto con il 75%, esclusi i dipendenti. Il decreto firmato ieri entrerà in vigore già a partire da lunedì 11 ottobre. E riguarderà solo le regioni in zona bianca. Per entrare in discoteca bisognerà essere in possesso del Green pass e registrarsi prima dell’entrata. Sarà obbligatoria la mascherina all’interno del locale, ma non quando si balla.

Il cosiddetto decreto capienze ha allargato le maglie degli ingressi anche ad altri settori: teatri, cinema e sale da concerto potranno occupare il 100% dei posti disponibili, aumenta la capienza degli stadi che passa dal 50% al 75%, e quella degli impianti sportivi al chiuso che passa dal 35 al 60%. In zona bianca cade anche l’obbligo di distanziamento, che torna, insieme ad altre restrizioni in zona gialla.

Per le zone a rischio la capienza viene ridotta: teatri, cinema e sale da concerto tornano al 50%, così come gli stadi, mentre per gli impianti sportivi al chiuso si passa al 35%. In zona gialla chiudono le discoteche e torna obbligatorio il distanziamento. Per ora scenari lontani, perché da lunedì tutte le Regioni italiane saranno colorate di bianco.