Home NOTIZIE ATTUALITÀ Dal Pnrr 153 milioni per 27 nuovi treni. C’è anche la ferrovia...

Dal Pnrr 153 milioni per 27 nuovi treni. C’è anche la ferrovia Roma-Viterbo

Dal fondo complementare al Pnrr arriva arriva un importante stanziamento per la linea Roma – Civita Castellana – Viterbo: il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini ha firmato il decreto che ripartisce i contributi per il potenziamento delle ferrovie regionali: in totale 1,55 miliardi di euro.

Alla Regione Lazio andranno 153 milioni per l’acquisto di materiale rotabile della Roma-Lido e della Roma Nord, linee in questi ultimi anni oggetto di diversi disservizi e proteste. Si parla di 27 nuovi treni: ma intanto, il Comitato Pendolari Roma Nord il 30 settembre avvierà una manifestazione a Roma, davanti alla sede della Regione
per chiedere ulteriori provvedimenti.

Il portavoce, Fabrizio Buonanni, afferma che “Anche se dovessero arrivare questi soldi, passeranno anni prima di vedere i primi treni in servizio”, portando ad esempio la gara del 2018 per l’acquisto undici nuovi treni destinati alla Roma Lido che, sembra, arriveranno solo a fine 2024.

“Intanto noi pendolari viaggiamo in condizioni disumane, siamo oltre l’80 per cento della capienza rispetto alle prescrizioni anti Covid, in piedi, accalcati”, continua Buonanni, e si rischia di “sopperire all’assenza dei treni col taglio di molte corse”. Il portavoce cita poi i “lavori nel tratto Riano-Morlupo aggiudicati a gennaio 2019, ma ancora non sono partiti i cantieri”. Quando alla tratta viterbese come noto, ricorda, Il diretto Roma-Viterbo nei giorni feriali non esiste più da 5-6 anni.

La tratta Montebello-Catalano esiste solo in autobus mentre nel tratto Civita Castellana – Viterbo si registrano frequenti soppressioni”. Dunque, via alla contestazione: e nel mentre, i rappresentanti dei pendolari hanno annunciato novità in meirto “alla causa intentata per fare rispettare le prescrizioni anticovid19”.