Home PRIMO PIANO Rifiuti, per fortuna che c’è Napoli: Roma esporterà 150 tonnellate al giorno

Rifiuti, per fortuna che c’è Napoli: Roma esporterà 150 tonnellate al giorno

CUMULI DI IMMONDIZIA IN VIALE GIORGIO MORANDI, A TOR SAPIENZA, RIFIUTI, IMMONDIZIA, DEGRADO, BUSTE, EMERGENZA, CASSONETTI

“Dal 4 ottobre al primo dicembre saremo in grado, senza alcuna ricaduta di efficienza nel trattamento dei rifiuti sui nostri territori, di ricevere circa 150 tonnellate di rifiuti della capitale d’Italia al giorno”. Così Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, che tende una mano al Campidoglio in piena emergenza rifiuti. “Solidarietà” e “coesione sociale e istituzionale” sono le parole utilizzate dall’ex pm: la differenza tra “un uomo che utilizza le istituzioni al servizio del bene comune – sottolinea De Magistris – e chi invece le utilizza per fare lotta politica all’avversario”.

Nella pratica il sindaco di Napoli ha autorizzato la Sapna, la società pubblica che gestisce gli impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti dell’intera area metropolitana, a ricevere una quota importante di rifiuti prodotti nella capitale. “Ringrazio De Magistris e l’attenzione mostrata nei confronti di Roma – ha commentato l’assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio Massimiliano Valeriani – La disponibilità ad accogliere 150 tonnellate al giorno di rifiuti consente di offrire all’Ama un ulteriore sbocco per il trattamento e lo smaltimento degli scarti urbani.