Home ULTIME NOTIZIE Attacco hacker Regione Lazio, salvi i dati di backup: ripartono le prenotazioni...

Attacco hacker Regione Lazio, salvi i dati di backup: ripartono le prenotazioni vaccini

Sono ripartite ieri le prenotazioni per i vaccini anti Covid nel Lazio. Con qualche ora d’anticipo rispetto agli annunci, gli operatori sono riusciti ad accedere ai dati del backup criptati dall’attacco informatico nella notte del primo agosto. La squadra di tecnici è riuscita ad aggirare il virus che aveva reso inutilizzabili tutti i dati del sistema. Dopo cinque giorni di lavoro è stato così possibile creare un sistema clone, uguale a quello hackerato, dove riversare il backup salvato. Oltre ai dati sanitari sono salvi anche quelli legati al bilancio regionale, al genio civile e ai fondi europei Fesr. 

Dopo la riapertura del sistema di prenotazione vaccinale, lunedì verrà attivato un sito regionale temporaneo che conterrà le informative ai cittadini e i servizi amministrativi. Entro venerdì prossimo poi tornerà attiva la posta elettronica della Regione Lazio ed entro fine agosto l’attività di bilancio. Le gare regionali sono già ripartite grazie alla collaborazione con la Regione Emilia Romagna, in attesa che entro i primi di settembre riparta la piattaforma. Mai interrotti i servizi 118, 112, Protezione civile, Centro trasfusionale, Pronto soccorso e Pagamento bollo auto. 

“Questo risultato – spiega il presidente della Regione, Nicola Zingaretti – è un’ottima notizia perché potrebbe riconsegnarci libera l’intera banca dati della Regione ed è stato possibile sfruttando le caratteristiche tecniche di un hardware particolarmente sofisticato, che consente, tra le altre cose, di recuperare dati cancellati, installato nel 2019 all’interno del nuovo data center”.

Rimane aperta invece la questione dei dati rubati: quali informazioni hanno preso i cyber criminali? Verranno utilizzate o vendute sul dark web? Bisognerà attendere l’ultimatum degli hacker che scade domani.